Dacia continua a far segnare record su record. Lo testimoniano le vendite che nel mese di settembre in Italia dove Dacia ha consegnato 4.325 auto con una crescita dell’84,83 % rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Il marchio si è così portato ad una quota di mercato superiore al 3 %, attestandosi al quattordicesimo posto tra le Case d’auto nel nostro paese. Lo scorso anno a settembre dacia si posizionò al diciottesimo posto.

Anche dall’inizio dell’anno la situazione è davvero rosea. La crescita è superiore al 44 % con oltre 66 mila unità vendute. dacia rischia quest’anno di superare quota 80 mila commercializzazioni solo in Italia. Ecco gli ultimi dati di vendita nel nostro paese:

La scalata sembra non volersi arrestare qui. Per andare incontro a quanto richiede il mercato e per soddisfare le restringenti normative anti inquinamento, Dacia ha in serbo diverse novità per il prossimo anno. La prima ad arrivare dovrebbe essere la nuova Dacia Sandero, che potrebbe già essere presentata in primavera a Ginevra. La segmento B della Casa romena sarà basata sulla stessa piattaforma della nuova Renault Clio, la CMF-B. L’auto avrà, però, dimensioni maggiori, attorno ai 415 cm di lunghezza.

Ne beneficeranno spazio per chi sta a bordo e per i bagagli, con un vano di carico che potrebbe sfiorare i 420 litri. Le motorizzazioni dovrebbero coincidere con quelle adottate sulla nuova Renault Clio. Probabilmente, però, non ci sarà il piccolo 1.0 litri aspirato da 65 CV, si partirà con quello da 75 CV. Inoltre non dovrebbe esserci il 1.3 turbo, top di gamma potrebbe essere il piccolo 1.0 turbo da 117 CV appena lanciato sulla nuova Juke. Il prezzo d’attacco della nuova Dacia Sandero dovrebbe essere di circa 10.000 €. Vendite da inizio estate 2020. Entro il 2021 ci attendiamo l’arrivo della versione ibrida della Sandero.

Sotto al cofano sarà importata la stessa tecnologia che a breve vedremo sulla Clio. Va le a dire un 1.6 litri a benzina unito a due propulsori elettrici con batteria da 1,2 kWh e circa 130 CV di potenza combinata. I consumi saranno ridotti di oltre il 40 % con una media indicativa di oltre 27 km/litro nel ciclo misto WLTP. Prezzo ben sotto i 20.000 €. Avremo anche la versione a GPL con il 1.0 da 100 CV.

Altra novità per Dacia in arrivo entro l’estate 2020 è il primo suv con dimensioni da citycar interamente elettrico. Si tratta del riadattamento della Renault K-ZE, ad oggi destinata al solo mercato cinese. L’auto, di piccole dimensioni con una lunghezza attorno ai 375 cm potrebbe aprire le porte per la rivoluzione elettrica del marchio Dacia in Europa. L’auto dovrebbe avere un costo inferiore ai 15.000 € nella versione base che diventeranno circa 10.000 € sfruttando gli incentivi statali.

Con una cifra del genere in molti saranno invogliati ad acquistare questa Dacia KZ-E. Probabilmente il propulsore sarà leggermente più potente di quello da 45 CV destinato al mercato cinese. Si pensa ad un motore sincrono da circa 80-90 CV. L’autonomia potrebbe andare dai 220 ai 300 km in base alle versioni. In copertina abbiamo utilizzato l’immagine presa dal video di Rincón Práctico di cui riportiamo il link per correttezza:

Ultimo ad arrivare, ma non di certo per importanza, potrebbe essere un nuovo ed inedito suv che Dacia potrebbe presentare entro la fine del 2020. Il nome del nuovo modello potrebbe essere Dacia Estegue (o qualcosa di simile come precisato nel precedente video).

Si tratterebbe di un B-suv, basato sempre sulla piattaforma CMF-B, e strettamente imparentato con le nuove Renault Captur e la Nissan Juke di seconda generazione. La prerogativa di questo nuovo modello sarà senza dubbio il prezzo, inferiore alle cugine, con una base di partenza attorno ai 12.000-12.500 €. Come motori avremo il 1.0 litri da 100 CV e quello da 117 CV.

Potrebbero arrivare anche il 1.3 turbo da 130 CV ed una versione aspirata da 75 CV. In un secondo momento, parliamo di fine 2021-inizio 2022, ci attendiamo anche le varianti ibrida ed ibrida ricaricabile, quest’ultima con il sistema della Captur e con un’autonomia di 45 km in elettrico. Prezzo di circa 5-6.000 € inferiore al modello Renault.

In gamma avremo anche motorizzazioni a gasolio. Questo suv di Dacia sarà lungo indicativamente 425 cm ed avrà un vano di carico davvero enorme, attorno ai 550 litri. A bordo tanta tecnologia ed uno schermo da oltre 8 pollici. Vendite da inizio 2021. Sempre nel 2021 ci attendiamo poi la nuova Lodgy, che potrebbe trasformarsi in un suv come detto nel nostro servizio precedente. Il debutto di quest’ultimo modello sembra essere leggermente spostato.