Sarà in vendita dalla primavera 2021, con consegne nell’autunno del prossimo anno, la Dacia Spring. Si tratta della prima auto full electric del marchio romeno di proprietà del Gruppo Renault. Con la Dacia Spring si aprirà una sorta di nuova era nel campo delle vetture a batteria. Questo piccolo crossover saprà infatti proporsi a listino cercando di sbaragliare la concorrenza per contenuti offerti. La volontà è quella di offrie un’auto con spazio da vettura compatta di segmento B, al prezzo di un’utilitaria. Con la Logan, Dacia ha lanciato la prima auto davvero low cost sorprendendo il mercato 15 anni fa. Ora con la Dacia Spring il brand lancia la rivoluzione elettrica con un il primo suv low cost sul mercato.

La Dacia Spring si ispira alla Renault K-Ze. Si tratta di un crossover a batteria lungo 373 cm, con un passo di 242 cm che garantisce spazio a bordo per 4 persone. La carrozzeria prevede le 5 porte ed un bagaliaio di discreta capacità che tocca i 300 litri. Il motore elettrico ha una potenza di 44 CV che garantiscono all’auto una velocità massima di 125 km/h.

Immagine presa dalla conferenza ufficiale di presentazione della Dacia Spring

ll design presenta linee morbide, con il frontale che ricorda le ultime nate del brand. Alcuni dettagli ricordano la neonata Sandero. La mascherina piena viene impreziosita da cromature tridimensionali. I fari sono dotati di tecnologia Full LED, garantendo maggiore nitidezza e profondità di illuminaziione rispetto alle normali luci alogene. Simpatiche anche le barre porta pacchi collocate sul tetto che danno un look alla moda, strizzando l’occhio alla più grande Sandero Stepway.

La Dacia Spring vanta un’autonomia di 225 km di autonomia e 295 km tra una ricarica e l’altra nel ciclo cittadino WLTP. Il pacco batterie ha una capacità di 26,8 kWh e può essere ricaricato all’80% in stazione di ricaricada 30 kW. Questa caratteristica la rende un’ottima auto da città, ma che non disdegna anche qualche viaggio più lungo visto il proliferare di colonnine elettriche che stanno sempre più rendendo capillare la rete di ricarica.

Per la sicurezza la Dacia Spring prevede la frenata automatica d’emergenza con regolazione automatica della distanza frontale dal veicolo che ci precede tramite radar. Presente inoltre l‘accensione automatica delle luci. L’auto puùò essere dotata di strumentazione digitale, dei quattro vetri elettrici, di climatizzatore e di sistema di infotainment Media Nav con schermo da 7 pollici, radio DAB, riconoscimento vocale e connettività AppleCar Play ed Android Auto.

I PREZZI DELLA DACIA SPRING

Ancora non è stato reso noto il listino ufficiale della Dacia Spring. L’auto comunque dovrebbe posizionarsi al di sotto della Renault Twingo Z.E. che ha un listino d’attacco di 22.450 €. Il piccolo crossover Spring, più spazioso della Twingo, dovrebbe partire da una cifra ben inferiore ai 20.000 € nell’allestimento base (si ipotizza attorno ai 14-15.000 €) che, grazie agli incentivi statali, potranno avvicinare la soglia dei 10.000 € come prezzo finale. Un bel risultato che porterà questo modello nelle case dimolti italiani nel prossimo futuro. La Dacia Spring contribuirà quindi a consolidare il trend di crescita del marchio in tutta Europa.