Un fuoristrada ad altissime prestazioni (in off-road) basato sula nuova Fiat 500 elettrica? Un’idea interessante che il designer Mo Aoun ha pubblicato sulle sue pagine social.

L’artista è spesso solito a mostrare i suoi progetti di estremizzazione delle vetture con aspetto da fuoristrada. Questo, trattandosi di un’auto italiana, che solitamente vediamo sotto tutt’altro punto di vista, ci ha particolarmente incuriositi.

Inseriemo di seguito i link al profilo Instagram ed alla pagine Behance di Mo Aoun:

Instagram: @moaoun_moaoun

https://instagram.com/moaoun_moaoun?igshid=sfq7swujao4y

https://www.behance.net/gallery/117323823/Fiat-4×4-Safari?tracking_source=search_projects_recommended%7Cmo%20aoun

La Fiat 500 elettrica è stata chiamata Scoiattolo. Un nome davvero appropriato che indica agilità e vita all’aria aperta. L’auto sembra pronta per i rally raid. Rispetto alla versione “normale” rimane solo la forma della carrozzeria, il resto è stato stravolto.

Aumentano le dimensioni grazie agli evidentii paraurti anteriore e posteriore. L’assetto è stato rialzato di una ventina di cm per poter ospitare un sistema di sospensioni da 4×4, abinato a pneumatici all-terrain. Enormi passaruota svasati, pedane per facilitare l’accesso all’abitacolo, ganci anteriori, verricello e luci supplementari contribuiscono a rendere “mostruoso” il look.

Sul tetto è montata una struttura metallica “portatutto, mentre nella parte posteriore sono collocate, esternamente, due ruote di scorta. La Fiat 500 elettrica Scoiattolo sembra pronta per un film in stile Jurassic Park, o per una Dakar.

MOTORE E TRAZIONE

Un’auto con un tale allestimento dovrebbe essere concepita con la sola trazione integrale. Per cui dato per scontato che questa Fiat 500 elettrica Scoiattolo abbia le 4 ruote motrici, che motore potremmo aspettarci?

Visto il deciso incremento di massa (ben al di sopra dei 1.500 kg) e volendo rimanere su una propulsione elettrica, si dovrebbe salire e non di poco rispetto ai 118 CV della versione a listino. La Scoiattolo dovrebbe avere non meno di 200 CV. Vista la maggiore altezza da terra, non ci sarebbero problemi ad installare un pacco batterie con una capacità maggiore, tra i 60 ed i 70 kWh, in maniera da garantire all’auto attorno ai 500 km di autonomia.

Nonostante un’altezza da terra nettamente incrementata, la Scoiattolo sarebbe in difficoltà ad affrontate guadi di oltre 40-50 cm. Le componenti elettriche potrebbero essere messe a dura prova dall’acqua. Non ci sembra, però il caso che una tale vettura possa essere equipaggiata con propulsore a benzina.

Arriverà in commercio la Fiat 500 elettrica Scoriattolo? Non crediamo proprio. L’auto rimarrà un bell’esercizio di stile. Magari qualche atelier artigianale ci farà un pensierino, ma non la vedremo mai in serie.