Nell’ormai lontano 1992 Ford lanciò sul mercato la versione corsaiola e davvero estrema per l’epoca, della sua media Escort. Si Chiamava Ford Escort RS Cosworth ed è diventata un mito sia nel mondo dei rally che per gli appassionati di corse.

Oggi le quotazioni delle Ford Escort RS Cosworth stanno pian piano decollando. Per portarne a casa una in buone condizioni bisogna sborsare una cifra che va dai 40 ai 55 mila euro. Erano gli anni delle ultime Lancia Delta HF Integrale, della Toyota Celica e della Subaru Impreza. Anni d’oro per i rally in cui si assisteva agli ultimi trionfi italiani con la Delta e con i piloti nazionali Cunico e Biasion proprio su Escort Cosworth. La Escort non ha mai vinto il mondiale rally, ma ha conquistato il secondi posto nel 1992 e tre terzi posti nel 1994, 1995 e 1996

La Ford Escort RS Cosworth montava all’epoca un potente 2.0 litri turbo da poco più di 220 CV. A renderla estrema era, però, l’aerodinamica. Della Escort normale c’era ben poco ed è rimasta negli occhi di tutti la famosa ala posteriore definita “ad anatra”.

La Escort Cosworth stradale era dotata di trazione integrale, cambio a 5 marce, 300 Nm di coppia e di una massa di poco più di 1.300 kg. Le prestazioni erano di poco più di 230 km/h di velocità massima con uno scatto da 0 a 100 in circa 6,1 secondi.

Come potrebbe essere oggi la Escort Cosworth se rinascesse con tratti moderni? Sono due i render che abbiamo riportato nell’articolo. Le immagini sono prese dai video Youtube di G-Project Studio e di N&N Wheels Worldwide di cui riportiamo i link.

L’auto potrebbe rinascere in edizione limitata nel 2022 per festeggiare i 30 anni dalla sua nascita. Basata sulla piattaforma C2, la stessa della Ford Focus, potrebbe arrivare con il potente motore EcoBoost da 2.3 litri con ben 330 CV al quale potrebbe essere associata la trazione integrale. E perchè no rilanciare la Escort RS Cosworth in una futuristica versione ibrida plug-in accoppiando il 2.3 Ecoboost ad una motorizzazione elettrica da oltre 100 CV per una supercar da 450 CV capace di bruciare lo 0-100 in 4 secondi netti.

Solo supposizioni, visto che la nuova Escort Cosworth non arriverà. Ma fantasticare non costa nulla e riprendere la strada interrotta dall’addio alla Focus RS non sarebbe una brutta idea.