Da un paio di giorni è in circolazione il comunicato da 102 pagine della nuova Mercedes Classe S, l’ammiraglia della Stella che si rinnova portando lo sviluppo tecnologico nel settore delle automobili ad uno step successivo. La berlina è stata introdotta come l’auto migliore del mondo in termini di avanzamento tecnologico.

Una delle caratteristiche più innovative della Classe S 2021 è il livello 3 di guida autonoma. Tecnologia che ancora non è legale in molti paesi ma in Germania, già dalla seconda metà del 2021 stando a quanto dichiarato da Mercedes, sarà impiegabile. Per rendere un’idea delle capacità di questo sistema basti pensare che la Classe S sarà in grado di muoversi da sola in situazioni di traffico denso, su strade a doppio senso con le corsie separate e fino a una velocità limitata di 60 km/h.

Un’altra delle funzioni all’avanguardia della nuova Classe S è il riconoscimento biometrico. Oltre alle impronte digitali, il sistema riconosce anche il viso del guidatore e la voce, per confermarne l’identità.

Dal lato estetico si ritrova la rinnovata calandra, ora più estesa rispetto al passato, contenente la griglia del radiatore. Di fianco ci sono i fari a LED più sottili che anticipano un cofano dalle generose dimensioni. La fiancata è molto pulita anche grazie alle inedite maniglie retrattili che fuoriescono automaticamente toccandole o quando si avvicina un passeggero. La coda mantiene anch’essa la tradizione proponendo il gruppo ottico posteriore più schiacciato.

Le dimensioni sono le seguenti: lunghezza di 518 cm, larghezza (senza specchietti) di 195 cm, altezza di 150 cm e un passo di 310 cm. per quanto riguarda il bagagliaio la capacità è di 550 litri.

L’abitacolo, illuminato da 250 led interni, è dominato da un’elevato numero di schermi. 5 per la precisione: tre al posteriore e due nella zona anteriore, con quello centrale da 12,8 pollici, con una risoluzione di 1.888 x 1.728 píxel e dotato di tecnologia Oled.

Per questa Mercedes grande attenzione è stata posta anche agli interni. Innanzitutto i sedili anteriori regolabili attraverso 19 motori elettrici con funzione di massaggio personalizzato sulla base di 10 differenti programmi. Interessante il sistema Digital Light, che aiuta il sistema di illuminazione dell’abitacolo su 250 led con altrettanti sei Led anteriori posizionati nei gruppi ottici all’avantreno (tre per ciascuno), la cui luce sarà rifratta da un sofisticato sistema di 1,3 milioni di micro specchi. Incredibile, neanche a dirlo, la qualità delle pelli e dei materiali impiegati che rendono l’abitacolo simile a un salotto nobiliare.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, la nuova Mercedes Classe S debutterà esclusivamente con propulsori dotati di sei cilindri in linea. Alimentato a benzina ci sono il 3.0 Litri turbo S450 4Matic e S500 4Matic. Capaci rispettivamente di sviluppare 389 e 457 CV.

Le varianti a gasolio vedono il 2.9 turbo-diesel S350d da 286 CV e S400d 4Matic da 330 CV. Tutti sono equipaggiati di serie con il cambio automatico a nove rapporti 9G-Tronic. Successivamente al lancio è previsto l’arrivo anche dei motori V8, per la precisione del 4.0 Litri a doppio turbo-compressore con tecnologia mild-hybrid da 511 CV. Solo nel 2021 sarà la volta della tanto attesa versione ibrida plug-in, capace di un’autonomia, sulla carta, di circa 100 km in modalità completamente elettrica.