Tempo di cambiamenti in casa Mercedes: arriva la nuova Mercedes E63 AMG sia in variante berlina che station wagon. Dopo la nuova Mercedes Classe E si aggiornano anche i modelli più sportivi, arricchendo così la gamma. Il restyling consiste perlopiù in modifiche estetiche e in un upgrade della tecnologia di bordo. Sotto il cofano invece la musica non cambia, si conferma nuovamente il 4.0 litri V8 biturbo da 571 CV che nella versione S arriva a sprigionare ben 612 CV.

Il look della E63 cambia ma non in modo esagerato e sgarbato bensì mantenendo una certa eleganza. Sono i dettagli a fare la differenza, a partire dai gruppi ottici appositamente creati in modo da dare un taglio più sportivo e dinamico. Anche la griglia è stata rivista, incrementandone le dimensioni. Sono stati poi aggiunti splitter anteriore, con la possibilità di verniciarlo dello stesso colore della carrozzeria o in nero lucido, e uno spoiler posteriore per ottimizzare l’aerodinamica del veicolo. Spoiler disponibile solo per la berlina e con la possibilità di averlo in nero lucido oppure in fibra di carbonio. Di profilo spiccano i passaruota allargati, che ospitano ruote da 19” o da 20” per la versione S.

Nel posteriore si trova un nuovo diffusore ridisegnato con l’aggiunta di due pinne verticali, le quali migliorano l’uscita dei flussi d’aria che passano sotto la vettura. I quattro terminali dell’impianto di scarico sono cromati di serie, mentre per la versione S vengono installati quelli in titanio opaco.

Infine ci sono diversi pacchetti estetici dedicati dove a cambiare saranno tutte le appendici aerodinamiche. Per dare un tocco di nero lucido ad esempio, si può optare per l’AMG Night, oppure al Carbon-Fibre Package per avere dettagli in fibra di carbonio.

Nell’abitacolo spicca l’interfaccia digitale del ormai noto sistema MBUX. Il doppio display per strumentazione e infotelematica, misura 10,25″ sulla E63 AMG normale e 12,25″ sulla S. Ai sistemi di bordo si accede tramite il touchpad sul tunnel o utilizzando i comandi vocali, pronunciando “Hey Mercedes” prima della funzione richiesta. Le schermate hanno grafica esclusiva AMG e sono personalizzabili a seconda delle esigenze per mostrare a chi guida i parametri preferiti come stato del motore, forza g in curva e cronometro.

La nuova Mercedes E63 AMG come detto ha lo stesso motore della versione precedente ma vogliamo comunque ricordarvi un paio di numeri. Oltre alla potenza paurosa generata merita menzione anche la coppia sviluppata, che è di 750 Nm e 850 Nm per la S. Con questi numeri sebbene non si sappia nulla di ufficiale sulle prestazioni, la E63 AMG potrebbe essere in grado di coprire lo 0-100 km/h in tempi da supercar raggiungendo velocità massime prossime ai 300 Km/h, se non autolimitata.

La trazione è integrale con la possibilità, disattivando l’ESP, di mandare tutta la potenza al posteriore. Il cambio, automatico doppia frizione a 9 marce, consente cambiate repentine anche di più marce in un brevissimo intervallo di tempo.

Per quanto indirizzato alle prestazioni e alla sportività il propulsore è anche in grado di essere amico dell’ambiente. In modalità Confort infatti 4 degli 8 cilindri vengono disattivati in modo da ridurre le emissioni e i consumi.

L’arrivo è previsto per la fine di quest’estate ad un prezzo ancora non conosciuto.