Il debutto della terza generazione della Nissan Qashqai è previsto per l’inizio del 2021. L’arrivo del nuovo modello è stato leggermente ritardato per colpa dell’epidemia da Coronavirus che sta fermando i lavori di preparazione della fabbrica di Sunderland. L’investimento totale per l’ammodernamento dell’impianto, dove viene prodotta anche la Nissan Juke, ammonterà a fine lavori a circa 1 miliardo di euro.

La nuova Nissan Qashqai sarà leggermente più grande rispetto ad oggi con un design che si ispierà al crossover Juke lanciato nel 2019. Avremo la calandra in stle V-Motion ed uno sdoppiamento dei proiettori anteriori che rimarranno di forma squadrata. L’immagine riportata in copertina è ancora un render non ufficiale preso dal video caricato sul canale Youtube di Виктор Степанов. Ecco il link al filmato riportato per correttezza:

Sulla terza generazione della Nissan Qashqai, il costruttore giapponese ripone molta fiducia. Sarà questo il principale modello per cercare di riacquisire quote di mercato nel Vecchio Continente. L’auto dovrebbe basarsi sulla piattaforma CMF del Gruppo Renault. La Qashqai MKIII sarà decisamente più tecnologica di oggi, con tanti ADAS, un apparato di infotainment di ultima generazione e sistemi di ausilio alla guida di livello 2.

La lungehzza del nuovo suv sarà attorno ai 440-442 cm, con un passo che dovrebbe crescere sino a circa 268 cm ed una larghezza vicina ai 183 cm. Aumenteramnno così l‘abitabilità interna e la capacità del bagagliaio che dovrebbe arrivare a sfiorare i 500 litri. Sotto l’aspetto dei propulsori sempre più probabile l’addio alle versioni a gasolio.

La nuova Nissan Qashqai probabilmente sarà venduta solo con unità a benzina dotate o meno di tecnologia ibrida. Si punta alla micro ibridizzazione di tutta la gamma. La versione di punta dovrebbe poi essere un’ibrida ricaricabile che potrebbe adottare la tecnologia della nuova Mitsubishi Outlander. Un 2.4 litri aspirato da circa 135 CV abbinato ad un’unità elettrica per un totale di 230 CV. Batterie da quasi 14 kWh garantiranno all’auto circa 60 km di autonomia a zero emissioni.

Non è da escludere che la nuova Nissan Qashqai possa avere in gamma una seconda versione ibrida ricaricabile da circa 170-180 CV con la tecnologia derivata da quella che ha debuttato sulla Renault Captur. Probabilmente non cii saranno versioni completamente elettriche. La terza generazione del suv sarà in vendità indicativamente da metà 2021 ad un listino con attacco da circa 24 mila euro.