Dal Giappone viene presentata, come concept, la versione cattiva delle auto di segmento A, la Toyota Aygo X Prologue. Con un design Europeo creato dal centro stile di Nizza, il nuovo samurai del brand, non vuole più avere niente a che fare con le amiche Peugeot e Citroen. Anche perché, a differenza dell’Aygo, le due francesi non avranno un futuro dopo il 2022.

Assetto da suv urbano, più dinamico e pronto a tutto. Dal 2005 la Toyota Aygo ha sempre posseduto quell’aspetto docile da citycar, ma le cose nel futuro potrebbero cambiare. Se è vero che la nuova Toyota Aygo si farà, questa potrebbe nascere con al suo fiianco un inedito mini crossover da città.

La Toyota Aygo X Prologue è per ora solo una concept. Il frontale non più caratterizzato dalla famosa X sopra la calandra, ma da un mono faro collegato, come di moda negli ultimi periodi nel mondo delle auto, che da lato a lato disegnerà anche la nuova faccia della Aygo. Insieme vedremo forse anche la grande griglia che caratterizza tutte le nuove Toyota, dalla Rav4 passando per la C-HR fino alla nuova Yaris.

Procedendo seguendo la linea del tetto quasi da coupè, spiovente verso il posteriore, vediamo la parte laterale della vettura, particolarmente aggressiva. Il profilo è caratterizzato dalle quattro portiere quasi invisibili, grazie alle maniglie stile Tesla, integrate nella carrozzeria. Il posteriore rimane per ora simile a quello dell’attuale Aygo. Gruppo ottico, che procede lungo dall’alto verso il basso, ai lati e vetro del portabagagli ampio. Forse visto il restyling completo della vettura, potrebbe essere rivoluzionato anche lui mostrandosi con qualche modifica sfiziosa in più.

COSA ASPETTARCI?

Sotto al cofano della Toyota Aygo X Prologue cosa potrebbe esserci? Un motore elettrico che ne farebbe una perfetta concorrente delle city car a emissioni zero, come la Smart EQ e la Renault Zoe? Oppure, come d’abitudine per l’Aygo, un motore a benzina, piccolo, ma magari con qualche cavallo in più? Ad oggi non è certa una risposta.

Quello che Toyota ha precisato è che la nuova Toyota Aygo non sarà una full electric. Sarebbero infatti troppo elevati i costi di sviluppo di una tale versione. Per cui anche la nuova Aygo X Prologue, mini crossover da città, prenderà molto dalla sorellona Yaris.

La piattaforma modulare TNGA-B, comune alle nuove Yaris e Yaris Cross, farà da contorno a motorizzazioni convenzionali a benzina magari dotate di elettrificazione. Aspettiamoci dunque un mini suv di circa 390 cm, abbbastanza tradizionale con discreto spazio a bordo e linee futuristiche. L’arrivo potrebbe essere fissato tra il 2022 ed il 2023.