Un restyling con i fiocchi quello della Volkswagen Arteon. La gamma viene più che raddoppiata con l’introduzione di nuove motorizzazioni e con l’arrivo della versione sw Shooting Brake. Il debutto in Europa è fissato entro la fine dell’anno con commercializzazioni anche in Italia a cavallo tra 2020 e 2021. Ecco tutte le novità introdotte sulla Volkswagen Arteon

ESTETICA

Cambia il frontale con fascione luminoso anteriore a LED. Il cofano si fa più ampio e va a toccare i passaruota. Nell’insieme l’auto appare più muscolosa con nuovo design dei paraurti che cambiano in base all’allestimento scelto (“base”, Elegance e R-Line). Al posteriore arriva la scritta Arteon in centro. Migliora anche la penetrazione all’aria dell’auto con un Cx pari a 0,265. La lunghezza della Volkswagen Arteon 2020 rimane di 486 cm con un passo di 284 cm. La capacità del vano bagagli della tre volumi è di 563 litri. La Shooting Brake arriva sino a 583 litri. La piattaforma sulla quale è realizzata l’auto rimane la MQB.

TECNOLOGIA ED INTERNI

La nuova Volkswagen Arteon ottiene un nuovo abitacolo con bocchette dell’aria ridisegnate e finiture inedite. La strumentazione è di serie digitale con schermo da 11,7 pollici. Il sistema di infotainment è basato sulla piattaforma MIB3 e viene offerto in tre step. I primi due con schermo da 8 pollici con o senza navigatore. per le versioni top di gamma arriva uno schermo da 9,2 pollici con sistema di navigazione di serie.

Introdotta anche la connettività senza fili Android Auto e Apple Car Play. Per la sicurezza arriva il nuovo Travel Assist che permette al guidatore di seguire il traffico autonomamente solo tenendo le mani sul volante e di arrestare la macchina in caso di ostacoli. Il sistema funziona da 0 a 210 km/h. Arriva anche il nuovo impianto hi-fi Harman Kardon da 700 W.

I MOTORI DELLA NUOVA VOLKSWAGEN ARTEON

La rivoluzione della nuova Arteon passa anche dai propulsori. La gamma è costituita da unità a benzina potenti e di ultima generazione, oltre ai motori a gasolio ed all’inedita variante ibrida plug-in. A benzina il 2.0 TSI viene offerto negli step di potenza da 190, 280 e 320 CV. Quest’ultimo equipaggia la versione R con 420 Nm di coppia, quadruplo scarico posteriore, dischi dei freni maggiorati e cerchi da 20 pollici.

A gasolio il 2.0 TDI EVO viene proposto con potenza di 150 e 200 CV. L‘ibrida ricaricabile vanta 218 CV grazie ad un motore termico (1.4 TSI) da 156 CV unito a propulsore elettrico da 115 CV (stessa unità della Passat GTE). Circa 50 i km di autonomia in modalità elettrica.