Arriverà nella seconda metà del 2021 un nuovo suv con sembianze da coupè di Volkswagen. Stiamo parlando della Volkswagen Nivus, auto appena lanciata per il mercato brasiliano (e prodotta proprio in Sud America) che dal 2021 sarà fabbricata anche in Europa. L’auto uscirà dalle catene di montaggio dello stabilimento spagnolo di Pamplona.

La Volkswagen Nivus, nonostante sia stata progettata e lanciata prima in un mercato emergente come quello del Brasile, non sarà assolutamente un suv low cost. Si tratterà anzi di un’auto modaiola, con design che ricorda la T-Cross e che andrà a porsi addirittura al di sopra della T-Roc per dimensioni. Probabilmente sarà da considerarsi come la variante coupè proprio della T-Cross. Colpisce all’occhio sopratutto il posteriore, con lunotto e montanti fortemente inclinati, che hanno allungato il profilo generale del crossover. La base su cui è progettata l’auto è la piattaforma MQB A0.

Le dimensioni della Volkswagen Nivus sono di ben 426 cm di lunghezza. Ben 3 in più della T-Roc ed addirittura 15 cm superiore alla T-Cross. La larghezza è di 175 cm e l’altezza di 146 cm. La capacità del bagagliaio tocca i 415 litri.

TANTA TECNOLOGIA E MOTORI POTENTI

Per attirare a sé nuovi segmenti di mercato la Volkswagen Nivus punterà oltre che sul look anche sulla tecnologia. Strumentazione solo digitale, grande schermo centrale con dimensioni fino a 10 pollici e connettività Android Auto e Apple Car Play wireless, renderanno questo crossover particolarmente ricco. L’auto probabilmente potrà anche essere dotata di connessione wi-fi grazie ad una SIM.

Anche i materiali utilizzati per gli interni saranno adatti al mercato europeo, con ampia gamma di colori e di personalizzazioni. Lo stesso discorso vale anche per gli esterni con tante tinte per la carrozzeria e vari disegni per i cerchi in lega da 16 a 18 pollici.

Sotto l’aspetto dei propulsori la gamma riprenderà quanto già visto sulla T-Cross. Probabilmente non ci sarà la versione d’attacco dotata di 1.0 TSI da 95 CV. Si partirà con lo stesso motore in variante da 116 CV, per poi salire ail 1.5 TSI da 150 CV ed al 2.0 TSI da 200 CV (possibile Nivus GTI). A gasolio incerto il debutto del 2.0 TDI da 115 CV. La trazione sarà solo anteriore. Il listino dovrebbe partire da una cifra tra i 24.500 ed i 25 mila euro con commercializzazioni entro fine 2021.