Abbiamo fatto un confronto tra due dei suv più lussuosi e prestigiosi presenti sul mercato. Land Rover ha a listino la Range Rover Sport e la Range Rover. La prima è una vettura più sportiva, la seconda potremmo definirla una vera limousine a 4 ruote integrali. Analizzeremo ad una ad una le due vetture per capire i pregi. Intanto riportiamo i due cataloghi come forniti dalla Casa madre, prendetevi del tempo perchè sono delle vere e proprie enciclopedie:

La Range Rover Sport nasce nel 2005 come costola sportiva della Range Rover. L’auto è subito un successo, incalzato dalla moda dei suv di lusso che proprio nei primi anni 2000 comincia a radicarsi. La prima edizione è lunga 479 cm e monta motori a benzina ed a gasolio con potenze da 245 a 510 CV. L’auto pecca un po’ in pesantezza, difetto che va a penalizzare il piacere di guida e soprattutto i consumi.

Nel 2013 esce la Range Rover Sport seconda serie, un vero e proprio passo in avanti. L’auto migliora dal punto di vista aerodinamico e si mette a “dieta”. La lunghezza cresce a 485 cm. Le versioni attuali pesano in media quasi 200 kg in meno rispetto alla prima serie. Oggi in commercio la Range Rover Sport presenta propulsori a benzina ed a gasolio di ultima generazione con potenze da 249 ad addirittura 575 CV. Proprio così, l’ultima versione sportiva, la SVR adotta un motore da 5.0 litri che eroga una coppia massima di 700 Nm.

Le prestazioni sono impressionanti con 283 km/h di velocità massima e soli 4,5 secondi per lo 0-100. Unico difetto? Il costo. La Range Rover Sport SVR costa 137.400 euro, un bell’investimento. Tornando al resto della gamma, i prezzi partono da 69.100 euro per la versione a benzina equipaggiata con il 2.0 litri da 300 CV. Salendo di prezzo ci sono la 5.0 benzina da 525 CV che parte da poco più di 101 mila euro e le versioni a gasolio.

Entry level diesel c’è la 3.0 litri da 249 CV a 71.700 €. Per lo stesso motore con 306 CV il prezzo parte da 81.400 euro, mentre la 4.4 SDV8 parte da 98.100 euro. Per l’infinita lista di optional e personalizzazioni, vi lasciamo consultare il catalogo.

Anello d’unione tra la Range Rover Sport e la Range Rover è la motorizzazione ibrida ricaricabile, a listino da circa un anno. Sotto il cofano un “piccolo” 2.0 litri da quasi 300 CV, coadiuvato da un’unità elettrica da ben 105 kW. Questo accoppiamento presenta alla fine una potenza di 404 CV con 640 Nm di coppia massima. La velocità massima è di 220 km/h sia per la Sport che per la Range Rover “normale”. I consumi dichiarati sono irrisori, pari a circa 30 km/litro nel ciclo misto NEDC.

Il tempo di ricarica è di circa 2 ore e 45 minuti con la wall-box da 32 A. Entrambe le versioni riescono a fare una cinquantina di km in modalità elettrica. Parlando di prezzi, la Range Rover Sport PHEV parte da 91.200 €. Per la Range Rover il prezzo sale a 124.000 € come base. La Range Rover può essere acquistata anche a benzina con il 5.0 litri da 525 o 565 CV e prezzi da 128.000 €.

A gasolio si parte dai 106.700 € della 3.0 da 249 CV e da 122.300 € per la 4.4 SDV8. La Range Rover ha una lunghezza di 5 metri tondi tondi, ma esiste anche la versione a passo lungo che misura 520 cm. Il prezzo massimo per la Range Rover SV Coupè da 565 CV tocca quasi i 300 mila euro optional esclusi. Anche qui la lista è infinita con accessori di pregio. Solo per fare alcuni esempi, la vernice tipo “liquid” può costare sino a quasi 38 mila euro. I cerchi adottabili su questo suv possono arrivare addirittura a 23 pollici con un prezzo di listino di 3.140 €.

Insomma c’è davvero da sbizzarrirsi se si vuole (e si può) acquistare un’auto del genere. Ricordiamo che la Range Rover è anche una vettura ormai leggendaria. Siamo alla quarta serie, la prima è nata nel lontano 1970. L’auto esprime il vero lusso British, con tecnologia tedesca e finiture al top.