La Renault Twingo è l’utilitaria del marchio francese giunta alla terza generazione. L’auto è nata nel 1993 proponendosi come la piccola monovolume destinata alle città. L’utilitaria si è poi evoluta nel tempo diventando oggi una delle vetture del segmento A più apprezzate. Il modello attualmente in commercio è nato nel 2014 in una partnership con Smart. La Renault Twingo e la Smart Forfour sono infatti progettate sulla stessa piattaforma. Motori.news ha testato la piccola Twingo con motore turbo da 0.9 litri e 90 CV, dotata di cambio automatico, in allestimento La Parisienne.

LINEA E DIMENSIONI

La piccola utilitaria Renault Twingo è stata rivoluzionata nella linea e nel design per esigenze di tipo meccanico. Motore e trazione sono infatti posteriori. Il frontale ha un aspetto simpatico, quasi sbarazzino, con la doppia fanaleria circolare. Lateralmente l’auto ha un aspetto sobrio, molto regolare che quasi ricorda la Fiat 500. La parte posteriore colpisce per il portellone del vano di carico di colore diverso rispetto alla carrozzeria. Parlando di dimensioni, la Renault Twingo è lunga 360 cm. Lo spazio a bordo è per quattro passeggeri che siedono piuttosto comodi grazie al passo davvero enorme per la categoria pari a 2,49 metri. La larghezza della vettura è di 165 cm. Viene penalizzato, però, il bagagliaio, davvero piccolo. La Renault Twingo ha una capacità di carico di soli 188 litri. Con una valigia di medie dimensioni il bagagliaio viene quasi interamente riempito. Inoltre anche la soglia di carico rimane piuttosto alta. La massa della vettura è di poco superiore alla tonnellata. La capacità del serbatoio è di 35 litri. Un pregio che abbiamo riscontrato sulla piccola Twingo è la sua agilità nel traffico. Il merito, oltre che alle dimensioni contenute, va anche allo sterzo molto morbido. Il diametro di sterzata è inferiore ai 9 metri, il che rende questa piccola utilitaria pratica nella guida cittadina e semplice da parcheggiare.

PRESTAZIONI E CONSUMI

Il piccolo 900 della Renault Twingo si è rivelato un propulsore brillante ed elastico. Piacevole da guidare in ogni situazione, questa Twingo con 90 CV si è dimostrata energica anche in autostrada. Il propulsore è un 898 centimetri cubici dotato di turbocompressore con una coppia massima di 135 Nm a 2.500 giri/min. La velocità massima è di 165 km/h con uno scatto da 0 a 100 in soli 10,8 secondi. Un dato, quest’ultimo, davvero interessante per una vettura del segmento A. Bene l’impianto frenante dotato di dischi anteriori e tamburi posteriori. La tenuta di strada ci ha delusi un po’. Da un’auto con questa verve ci saremmo aspettati un comportamento più grintoso in inserimento di curva. Spingendo un po’ sull’acceleratore, invece, l’auto tende a perdere l’avantreno con un deciso sottosterzo. Probabilmente questo effetto è dovuto alla presenza della trazione posteriore che ha alleggerito di molto la parte anteriore rendendola meno precisa in curva. Detto ciò, la Twingo ci è piaciuta molto. E’ divertente da guidare ed ha carattere da vendere, ben figurando anche in autostrada. I consumi sono nella media con circa 15-16 km/litro di media. La versione in prova era dotata anche di cambio automatico EDC a doppia frizione a 6 rapporti che ben gestisce la trazione posteriore (una rarità per auto di questa fascia). L’assetto è piuttosto rigido in questa versione da 90 CV, ma è stato studiato appositamente per dare un maggior appeal sportivo all’auto.

COMFORT ED OPTIONAL

La Renault Twingo TCe da 90 CV con cambio automatico EDC in allestimento La Parisienne costa 16.900 €. Non una cifra alla portata di tutti, specialmente se stiamo parlando di un’utilitaria. La somma ci è comunque sembrata giusta. Stiamo parlando comunque di una vettura con 90 CV dotata di cambio automatico e di parecchi optional a bordo. Di serie ci sono infatti l’assistenza alla frenata automatica ed alla partenza in salita. Poi il climatizzatore automatico, il cruise control e la telecamera posteriore con sensori parcheggio. Sempre senza sovrapprezzo abbiamo il sistema di infotainment R-LINK Evolution compatibile con Android Auto, i cerchi in lega da 16 pollici e le luci diurne a LED. Radio DAB sensore pioggia e volante regolabile sono sempre compresi nel prezzo. Buona anche la posizione di guida che permette un’ottima visibilità merito delle ampie superfici vetrate e del sedile regolabile in altezza. Stonano un po i finestrini posteriori apribili solo a compasso. Leggermente sotto tono anche l’insonorizzazione. Il tre cilindri, ad andatura autostradale, si sente parecchio. Questa Renault Twingo ci ha comunque convinti e la consigliamo ai giovani dall’atteggiamento spigliato che vogliono un’auto piccola, ma allo stesso tempo brillante e divertente da guidare.

PREGI

Guidabilità nel traffico

Spazio a bordo per 4 adulti

Motore brillante per prestazioni

DIFETTI

Bagagliaio poco ampio

Tenuta di strada non eccellente

Insonorizzazione migliorabile