Test MotoGP: best lap di Quartararo, tempi e classifica finale

Nella giornata di test MotoGP in Catalunya Ducati e Aprilia lavorano sull’aerodinamica. Il miglior crono è di Fabio Quartararo.

Fabio Quartararo (Ansa)
Fabio Quartararo – Motori.News

I piloti della classe MotoGP sono ritornati oggi in pista per una giornata di test ufficiali, all’indomani del tanto discusso GP di Catalunya, dopo l’incidente ad inizio gara e l’errore di Aleix Espargarò nel finale. Pit-lane aperta dalle 10:00 alle 18:”, ma diversi i piloti che hanno dovuto rinunciare alla partecipazione. Alex Rins, dopo la caduta di domenica, ha riportato una frattura al polso sinistro: il pilota Suzuki è apparso ai box nel primo pomeriggio ma senza salire in sella alla GSX-RR.

Assente anche Takaaki Nakagami, rimasto sotto osservazione in ospedale per 24 ore. Dai social il pilota LCR Honda ha chiesto scusa: “Chiedo scusa a Bagnaia e Rins per l’incidente, è stata colpa mia, ho commesso un errore. Auguro a Rins di recuperare dall’infortunio prima possibile. Io non ho nulla di rotto, sono stato molto fortunato, cercherò di rientrare per il GP di Germania“. Salta il test anche Jorge Martin, giunto a Modena per un intervento alla mano. Marc Marquez nelle prossime ore ritornerà a casa dopo l’operazione all’omero, ma il rientro non è previsto prima di settembre.

Novità MotoGP nel test al Montmelò

Pecco Bagnaia (Ansa)
Pecco Bagnaia – Motori.News

Nella giornata di lunedì i team hanno lavorato soprattutto sugli aspetti di aerodinamica. Aprilia ha riportato l’ala posteriore sulla RS-GP, già testata da Lorenzo Savadori nel fine settimana al Mugello. Presente anche una nuova carena per cercare di ridurre la resistenza all’avanzamento. Anche nel box Ducati è apparso un nuovo aero-pack per le Desmosedici, con una carena più sagomata nella parte inferiore, con un nuovo disegno per le pance e le ali.

In casa Yamaha Fabio Quartararo ha svolto delle comparazioni tra un forcellone in alluminio comparso ad inizio stagione e quello di domenica, con cui ha dominato nella gara di ieri. Franco Morbidelli ha invece provato un forcellone in carbonio per la sua M1, mentre Andrea Dovizioso ha montato un nuovo forcellone in alluminio. Honda continua a lavorare sulla RC213V: ai box tre moto con tre diverse configurazioni nel garage Repsol Honda. Prove di forcellone anche per la KTM RC16 di Miguel Oliveira e Brad Binder.

Al termine della giornata di test MotoGP è Fabio Quartararo a segnare il miglior crono in 1’39″447, davanti a Pecco Bagnaia distaccato di appena 4 millesimi. Sul podio immaginario sale Johann Zarco con un gap di 53 millesimi dal leader del Mondiale. A seguire i fratelli Aleix e Pol Espargarò, Jack Miller e Maverick Vinales. Il terzetto italiano formato da Franco Morbidelli, Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio completano la top-10.