La Volkswagen Passat Variant è la grande station wagon della Casa tedesca. Giunta all’ottava generazione, l’auto è una delle colonne portanti del brand di Wolfsburg. La serie B8 della Passat è a listino dalla fine del 2014 ed è stata sottoposta ad un facelift nel 2019. Motori.news ha provato la versione più adatta ai lunghi viaggi. Equipaggiata con il 2.0 litri TDI da 150 CV l’auto ben si adatta alle lunghe percorrrenze e si dimostra una delle vetture più appropriate per le flotte aziendali. Ecco la nostra prova

LINEA E DIMENSIONI

La linea della Volkswagen Passat Variant è semplice, priva di fronzoli. In poche parole “tedesca“. Il progetto risale, però, al 2014, e non sono presenti sull’auto gli ultimi canoni stilistici lanciati nei modelli venuti dopo. I tratti dell’auto sono tesi, squadrati. Davanti denota imponenza l’ampia griglia centrale, decorata con tre profili cromati orizzontali e dai fanali dotati di tecnologia Full LED. Lateralmente la Passat risalta per le generose superfici vetrate e per quel profilo sulla carrozzeria che, passando per le maniglie, dà più brio alla fiancata. Nel posteriore spicca l’ampio lunotto. Lo spoiler nella parte superiore rende più filante l’aspetto complessivo. Nella zona inferiore la linea è imprezosita da due profili cromati che simulano un doppio impianto di scarico. La Volkswagen Passat Variant è una grande station wagon lunga ben 477 cm, con una larghezza di 1,83 metri ed un passo di 279 cm. L’abitabilità dentro è ottima per quattro persone, così come la visibilità. Il quinto passeggero che siede al centro del divano posteriore ha poco spazio per le gambe per via dell’ingombrante tunnel centrale. Da primato la capacità di carico con un vano bagagli da ben 650 litri. Abbattendo i sedili posteriori la capienza tocca addirittura i 1.780 litri. La massa della Volkswagen Passat Variant 2.0 TDI DSG da 150 CV è di 1.560 kg in ordine di marcia, con un serbatoio che può contenere 66 litri di gasolio.

PRESTAZIONI E CONSUMI

La Volkswagen Passat Variant equipaggiata con il motore a gasolio da 2.0 litri TDI con 150 CV e 340 Nm di coppia massima già dai 1.600 giri/min. Le prestazioni sono di 213 km/h di velocità massima e 9,1 secondi per lo scatto da 0 a 100. Nel complesso la Vokswagen Passat Variant, equipaggiata con l‘ottimo cambio automatico DSG a doppia frizione a 7 rapporti, si è rivelata un’inseparabile compagna di viaggio. Comoda, briosa quanto basta quando serve e parca nei consumi, l’auto offre senza dubbi un ottimo connubio per chi cerca spazio, comfort e qualità. Molto bene la tenuta di strada. Accelerazione e ripresa sono buone sempre grazie al cambio DSG ben rapportato. Lo stesso vale per l’impianto frenante a quattro dischi, sempre pronto. I consumi medi che abbiamo riscontrato sono stati di oltre 21 km/litro in autostrada. Si scende attorno ai 15 km/l in città.

COMFORT ED OPTIONAL

Di questa Volkswagen passat Variant ci ha ben impressionato la qualità costruttiva. Il prezzo di questa versione non è proprio basso (il listino va da quasi 40 ad oltre 44 mila euro), ma la cifra da sborsare, quest’auto la vale tutta. Non a caso sono oltre 30 i milioni di esemplari di Passat venduti dal 1973 ad oggi. Ben tarate le sospensioni che già di serie offrono una marcia rilassata. Per un migliaio di euro si possono avere quelle a controllo elettronico. Il facelift di metà carriera ha arricchito l’auto di tanta tecnologia ad iniziare dai dispositivi di sicurezza (i ben noti ADAS). La strumentazione nella versione in prova era analogica, ma si può avere completamente digitale (705 €). L’impianto di infotainment con schermo ad 8 pollici prevede AppleCar Play ed Android Auto wireless. Per la sicurezza l’auto adotta di serie il Travel Assist che prevede cruise control adattivo e mantenimento della corsia di marcia. In più ci sono il freno a mano elettronico ed il sistema di rilevamento della stanchezza del guidatore. Come già precisato fari full LED e cerchi da 17 pollici sono offerti senza sovrapprezzo. Per chi lo desidera si possono avere anche i fanali Matrix LED. Insomma la dotazione ha già tutto ciò che serve di serie. Mettendo mano al portafoglio la Passat può diventare una vera ammiraglia.

CONCLUSIONI

Volete un’auto spaziosa, comoda e ben fatta, senza optare per un suv? La Volkswagen Passat Variant è la vettura giusta. Complice anche una gamma molto articolata, che comprende la versione ibrida plug-in GTE, ogni esigenza (o quasi) potrà essere soddisfatta. Ci rivolgiamo anche alle aziende, la Passat è una delle auto che meglio si adatta alle flotte aziendali e che ben figura anche in caso di “visite di rappresentanza”.

PREGI

Molto spazio a bordo e per i bagagli

Consumi bassi

Auto ben progettata e comoda per i viaggi

DIFETTI

Linea un po’ superata

Quinto passeggero con poco spazio per le gambe

Prezzo elevato di alcuni optional