La Volkswagen T-Roc è il suv di medio-piccole dimensioni che il marchio tedesco ha lanciato a fine 2017. L’auto sta riscuotendo un incredibile successo su scala continentale ed anche nel nostro paese. Dal mese di aprile 2019 è, infatti, il modello della Casa di Wolfsburg più venduto nel nostro paese. In 4 mesi ne sono state commercializzate ben 16.362 esemplari, quasi 6.000 in più rispetto alla Golf (della quale ormai si attende con ansia l’ottava generazione). Dopo aver testato la versione a benzina da 1.0 litri, Motori.news ha potuto provare la Volkswagen T-Roc 2.0 TDI DSG 4Motion in allestimento Style. Ecco come è andata.

LINEA E DIMENSIONI

La Volkswagen T-Roc l’emblema dell’auto che va di moda oggi. Rialzata da terra, con linee nette e muscolose e con aspetto grintoso. Tecnologica e nell’insieme bella da vedere. Il tutto a prezzi non esorbitanti e con dimensioni che si adattano a quasi tutti i garages delle nostre abitazioni. La Volkswagen T-Roc misura in lunghezza 423 cm, 182 di larghezza e 157 di altezza. Il passo è di 2,59 metri. A bordo si sta comodi in quattro, il posto per il quinto passeggero è un po’ sacrificato per la presenza nel tunnel centrale del sistema di trazione integrale. Molto, invece, lo spazio per le valige. Con 445 litri la Volkswagen T-Roc vanta uno dei bagagliai più ampi della categoria, ben sfruttabile e rifinito con cura. Il vano di carico non presenta inoltre un’altezza da terra troppo elevata. La massa della vettura è di poco superiore ai 1.500 kg, nessun problema sapendo di poter contare su un propulsore da 150 CV. Il serbatoio arriva a contenere sino a 55 litri di gasolio che permettono lunghe percorrenze senza soste. Parlando si aspetti più tecnici, indichiamo le caratteristiche che la Volkswagen T-Roc 2.0 TDI 4Motion vanta per affrontare l’off-road. L’altezza da terra è di 161 mm, l’angolo di attacco di 18,4 °, quello di uscita di 16,4 ° e l’angolo di dosso pari a 12,5 °. Non sono valori tra i più alti della categoria. L’auto si comporta egregiamente su fondi scivolosi e leggermente sconnessi, ma diciamoci la verità, la T-Roc non è un fuoristrada per i percorsi impegnativi.

PRESTAZIONI E CONSUMI

La Volkswagen T-Roc 2.0 TDI vanta uno dei motori a gasolio più elastici e sfruttabili del parco auto in vendita sul nostro mercato. Il propulsore sviluppa ben 150 CV a 3.500 giri. La coppia è notevole, pari a 340 Nm a soli 1.750 giri/min. Proprio questa caratteristica, unita ad un comodissimo cambio automatico DSG a 7 rapporti ed a doppia frizione, rendono la T-Roc bella da guidare e pronta in ogni situazione. La velocità massima è di 200 km/h, nella norma vista la cavalleria. Molto buono lo spunto in accelerazione con solo 8,4 secondi per lo 0-100. Molto buona anche la ripresa. Diamo dunque un voto alto a questa motorizzazione, tanto criticata per il Dieselgate, ma davvero convincente alla guida. Molto ben tarato anche l’assetto che assorbe egregiamente le sconnessioni della strada. Tenuta di strada e frenata sono buone. Parlando di consumi, la Volkswagen T-Roc 2.0 TDI è arrivata anche a sfiorare i 20 km/litro nel ciclo extraurbano, andando con il piede di velluto sull’acceleratore. Di media quest’auto percorre i 16-17 km/litro. La gestione della trazione integrale 4Motion è di tipo elettronico. Tramite un manettino posto nell’abitacolo si possono impostare 4 modalità di motricità. Due sono più stradali (Neve ed Asfalto), gli altri due sono volti all’off-road (Fuoristrada e Fuoristrada Individual). Sempre con lo stesso manettino si possono scegliere i profili di guida per l’assetto: Eco, Normale, Sport ed Individual. Di serie la versione Style è equipaggiata con cerchi da 17 pollici e pneumatici da 215.

COMFORT ED OPTIONAL

La Volkswagen T-Roc 2.0 TDI 4Motion equipaggiata con il cambio automatico DSG costa 32.750 €. Il prezzo giustifica quanto viene offerto sulla vettura. Partiamo dalla strumentazione digitale (schermo da 11,7 pollici), passando per il differenziale posteriore a controllo elettronico, senza tralasciare le 5 stele per la sicurezza nel crash test EuroNCAP. Di serie sulla T-Roc Style ci sono i sensori parcheggio anteriori e posteriori, la radio digitale, il cruise control adattivo, il Front assist ed il sistema di rilevamento della stanchezza del conduttore. Sempre allo stesso prezzo abbiamo il sistema Lane Assist, cerchi da 17 e sistema di infotainment con schermo touch dotato anche di connettività per smartphone. A bordo ci siamo sentiti coccolati, merito di una posizione di guida ben progettata con tutto a portata di mano e con una poltrona comoda anche nei lunghi tragitti. Se volete qualcosa in più scegliete l’allestimento di punta Advanced con cerchi da 18 pollici. Attenzione alla lista degli optional. Ponderate bene ciò che vi serve, altrimenti il prezzo sarà salato. I fanali full LED costano 1.115 €, il clima automatico 495 €, il sistema Blind Spot – Assistente di uscita dal parcheggio e sistema di controllo dell’angolo cieco viene 605 €, la vernice metallizzata 670 €. Insomma aggiungendo alcuni dettagli per rendere unica la vostra T-Roc si arriverà facilmente a 40 mila euro.

PREGI

Bagagliaio ampio

Ottimo connubio motore-cambio automatico DSG

Qualità degli interni

DIFETTI

Quinto posto sacrificato

Prestazioni non eccellenti in fuoristrada

Prezzo abbastanza elevato di alcuni optional