E’ ancora in stand-by una decisione sull’avvio del Campionato Italiano Gran Turismo. L’epidemia di Coronavirus ha già costretto l’ACI a rinviare la prima prova Sprint di Monza di metà maggio a data da destinarsi. Anche la seconda prova, sempre riservata alle prove Sprint, che dovrebbe disputarsi a metà giugno a Vallelunga deve essere ufficialmente confermata. Si è parlato più volte di un generale slittamento della stagione, ma con il passare dei giorni, incastrare tanti week end di corsa in diversi autodromi italiani non sarà facile.

L’epidemia da Coronavirus sta, in maniera ancora piuttosto lenta, abbandonando il nostro paese. Una decisione certa sulle attività sportive, però, ancora non è stata presa. Sono tante le incognite legate alla sicurezza, soprattutto quando parliamo di eventi sportivi in cui viene coinvolta una moltitudine di persone.

Abbiamo sentito cosa nel pensano gli amici del team Ebimotors sulla situazione che si sta creando. Prima della crisi da Coronavirus, la squadra aveva già presentato la vettura del driver Tommy Maino. Per la scuderia del patron Enrico Borghi sarebbe importante partire e portare a termine tutta la stagione 2020, anche ritardando la prima prova tra giugno e luglio e chiudendo magari a novembre.

Certo la decisione sull’avvio della stagione sarà certamente difficile da prendere. Gli effetti del Coronavirus, pesantissimi sino ad oggi, sono difficili da prevedere per il futuro. Bisognerà fare delle scelte che tengano conto dello spettacolo, ma soprattutto della salute di piloti, meccanici, personale dei team, sponsor, organizzatori e pubblico.  Allo studio c’è un protocollo medico sportivo per l’Automobilismo Dinamico.

Ormai lo sanno tutti, sino a quando non ci sarà un vaccino, dovremo abituarci a convivere con questa costante minaccia. Il Coronavirus può far male, ma l’assenza di attività legate al mondo dell’auto ed al motorsport può essere tremendamente pericolosa.

Come appassionati di auto, dalla redazione di motori.news ci sentiamo di condividere in pieno quanto detto dai piloti di Ebimotors Alessandro Baccani e Paolo Venerosi.  “La volontà sarebbe quella di prendere parte all’Italiano GT formando la coppia storica, diventata una grande amicizia anche fuori dalla pista. Il team Ebimotors ci permetterebbe di correre un’altra stagione con la performante Porsche 991 MK2 GT3/R. Contiamo che vengano fatte quanto prima delle scelte, buone o brutte che siano, in maniera da poter organizzare l’annata”.

In effetti siamo d’accordo con i due piloti. Ormai siamo quasi a maggio, è giusto che chi deve prendere delle decisioni le prenda subito senza inutili temporeggiamenti. I team devono preparare le vetture, pianificare le trasferte e tutta l’attività. Per cui chiediamo all’ACI una risposta concreta e possibilmente definitiva.