In un mercato auto a luci ed ombre e con la spada di Damocle dell’ecotassa pronta a fare strage nel 2019, impressionano le vendite della Ypsilon nel mese d dicembre 2018. La piccola, unica alfiera della Casa torinese, ha fatto segnare un forte incremento delle vendite. Continua così quel trend che sembra essere partito dal mese di ottobre.

La aveva fatto segnare un -0,40 % nelle nuove immatricolazioni ad ottobre a fronte di un calo generale del mercato del 7,42 %. In novembre poi è tornato il segno più. La Lancia Ypsilon ha incrementato i propri ordini del 13,97 % nell’undicesimo mese dell’anno nonostante la flessione generale del mercato del 6,31 %. Ancor meglio è stato dicembre 2018 che ha visto crescere Lancia addirittura del 38,65 % rispetto al +1,96 % generale.

La Lancia Ypsilon è stata scelta a dicembre da ben 4.355 acquirenti che hanno riportato la quota di mercato oltre il 3,5 %. Insomma la Lancia Ypsilon, pur avendo diversi anni sulle spalle, continua a sorprendere ed a fare bene a livello nazionale. A questo punto diremmo: “ma perchè non la rilanciano nella mischia anche in Europa?“. Con questi ultimi mesi in positivo sono state limate anche le perdite dell’anno, scese sotto il 20 %. Il 2018 è stato comunque un anno nero per Lancia con meno di 50 mila acquisti in tutto l’anno. Ecco i dati di vendita del mese di dicembre 2018:

Quindi luci ed ombre, ma con segnali di ripresa che dovrebbero far riflettere i piani alti di FCA. Lancia con la sola Lancia Ypsilon ha venduto 48.555 esemplari in tutto l’anno nel nostro paese. Pochi se pensiamo ai fasti degli anni ’80-’90. Ma tantissimi se consideriamo età e qualità della Lancia Ypsilon, purtroppo tecnologicamente arretrata rispetto alle auto di pari segmento più moderne.

Lancia nel 2018 è calata tanto quanto Fiat in Italia. Eppure Fiat la vogliono far rinascere, mentre di lancia non se ne parla da tempo. Come mai? Lunga storia questa, lunga storia di un marchio lasciato morire, solo, senza un futuro e senza prospettive. ma noi ci crediamo ancora e siamo supportati dalle cifre. La Lancia Ypsilon si è ripresa anche il secondo posto assoluto come auto più apprezzata a dicembre 2018. La piccola utilitaria ha battuto vetture del calibro della Renault Clio, della Volkswagen Polo (queste due appartenenti allo stesso segmento) e della . Il piazzamento della rediviva Ypsilon è al quarto posto assoluto guardando l’intero anno. Ecco i dati:

Per cui ci viene da esortare nuovamente chi comanda in FCA. Se Manley vuole davvero ridare vita all’auto italiana DEVE far rinascere Lancia. Dopo tutto il compito non è arduo. Si parte già con buone basi testimoniate da un glorioso passato e ribadite da un presente che vede la Lancia Ypsilon ancora forte e ricercata. Presentiamo anche i dati di vendita per alimentazione con la top ten italiana a dicembre 2018:

La Lancia Ypsilon compare tra le prime dieci sia nella categoria “auto a benzina” che in quelle “auto a GPL” ed “auto a metano”. Quindi l’offerta, seppure di un solo modello piace sia agli estimatori della “verde” che a quelli delle vetture bi-fuel. Pensare che basterebbe una nuova Lancia Ypsilon, ben fatta ed al passo con i tempi, e siamo sicuri che le vendite della Casa schizzerebbero verso livelli altissimi. Con un’offerta tecnologicamente avanzata e con motori di ultima generazione, siamo convinti che Lancia potrebbe ritornare sopra quota 100 mila solo in Italia. Basti pensare che la Fiat Panda da sola ha superato lr 124 mila unità nel 2018. E facendo lo sforzo di riproporla all’estero si potrebbero toccare i 200 mila esemplari. Noi continuiamo a supportare il marchio, sperando che la nostra voce possa giungere a chi sta pianificando il futuro di FCA.