Quanti progetti che avrebbero potuto ridare impeto ad Alfa Romeo, non tanto alle vendite, ma alla visibilità su scala mondiale. Peccato che di tutto ciò non se ne farà nulla, a meno di improvvisi ed inattesi cambi di strategia. Tre sono le auto sulle quali ci piacerebbe focalizzarci in questo breve articolo. Parliamo delle Alfa Romeo Giulia DTM, della versione station wagon della GTA e della Stelvio, anch’essa con il motore della Giulia GTA.

Il campionato di turismo tedesco DTM, dove Alfa Romeo ha partecipato per più volte negli anni ’90, potrebbe scomparire dal 2021. Con l’addio di Audi dalla prossima stagione, rimarrebbe infatti la sola BMW. Un gradito ritorno sarebbe stato quello dell’Alfa Romeo Giulia. L’auto, dopo essere stata presentata in versione GTAm, poteva diventare una supercar per le corse tedesche. Ad Arese, però, non hanno mai creduto a questo progetto. Le immagini presentate nell’articolo sono state prese dal video del canale Youtube di Rons Rides.

Piloti in cerca di un sedile ce ne sarebbero ed una ripresa delle corse per vetture da turismo da parte di Alfa Romeo, garantirebbe alla Casa un ritorno d’immagine incredibile. Un vero peccato aver perso questa occasione.

Lo stesso discorso dicasi per la versione station wagon della Giulia. Questa, in versione GTA, avrebbe fatto girare la testa ad un’infinità di appassionati. Basti vedere quanto si sta parlando in questo periodo dell’Audi RS6, tra la versione di serie e quelle che tanti tuner stanno preparando.

Splendide le foto di un render che abbiamo proposto alcune settimane fa e che vogliamo farvi rivedere. Purtroppo anche questa versione rimarrà un’utopia.

La splendida variante sportiva per famiglie della Giulia sarebbe ancor più gradita se ad essa si affiancasse anche la Stelvio in versione GTA. Proprio di questi giorni lo spot con protagonista Kimi Raikkonen ha riportato sulla bocca (e suglio occhi) di molti la versione QV del suv italiano. Ecco la pubblicità con il campione di Formula 1 protagonista di una simpatica gag:

Se oltre la QV arrivasse anche la GTA, la Stelvio farebbe davvero tremare tutti i suv di altissime prestazioni. I 30 CV in più, uniti ad un’alleggerimento di diverse decine di kg, potrebbero portare quest’auto nell’olimpo dei suv più veloci, sino a sfiorare se non superare i 300 km/h.

Le immagini del suv in versione GTA sono state tratte dal video di Rons Rides. Rifatevi gli occhi perchè anche questo modello, purtroppo, non entrerà in produzione.

Ci auguriamo, da italiani, che il futuro della Casa di Arese faccia a breve quel salto che merita. E che se davvero il brand deve competere con i marchi premium dell’automobilismo mondiale, arrivino tanti nuovi modelli all’altezza delle aspettative degli appassionati. Perdere un altro pezzo importante dell’automobilismo nazionale sarebbe davvero una pazzia.