Alfa Romeo sta raccogliendo i primi frutti da quando è partita la rinascita con la presentazione della Giulia. Per il 2018 si punta ad avvicinar quota 200 mila vetture vendute. L’obbiettivo fissato da Sergio Marchionne per Alfa Romeo rimangono comunque le 400 mila vendite nel 2022. Via quindi ai modelli poco redditizi e spazio al nuovo che sarà fatto di sportività, alte prestazioni e tecnologie ibride.

L’auto della Casa del Biscione che sta avendo più consensi è sicuramente il suv Stelvio. Così per la versione 2019 saranno introdotte le varianti a sola trazione posteriore. L’Alfa Romeo Stelvio Q2 dovrebbe avere quindi una limata di 45 kg di massa, il tutto a beneficio delle prestazioni (velocità massima in primis). L’alfa Romeo Stelvio Q2, dotata di trazione posteriore, dovrebbe costare indicativamente 2.000-2.500 euro in meno rispetto alle pari versioni Q4.

La trasmissione dovrebbe rimanere quella automatica ad 8 rapporti. Le versioni che probabilmente adotteranno la trazione posteriore dovrebbero essere le 2.0 litri turbo da 200 e 280 CV e le versioni a gasolio 2.2 litri da 150 e 180 CV. Le versioni a trazione posteriore della Stelvio dovrebbero essere proposte nell’allestimento Sport con pedaliera in alluminio, pinze freno colorate e cerchi da 19″. Inoltre sempre di serie sistema di infotainment con display da 8.8 pollici e tecnologie di assistenza alla guida, tra cui il launch control.

Se l’Alfa Romeo Stelvio è in netta crescita, non se la passa bene l’Alfa Romeo 4C. Quella che doveva essere l’avversaria di Porsche 718 e di Audi TT si sta rivelando troppo sofisticata per rubare fette di mercato alle rivali. Così Alfa Romeo ha deciso che nel 2019 la versione Coupè non verrà più prodotta. La 4C è ritenuta da molti un’auto splendida, ma forse troppo estrema per la strada e la vita di tutti i giorni. Il suo terreno più adatto è la pista, visto l’assetto molto rigido e la brutale erogazione dei 240 CV del 1.750 turbo.

L’Alfa Romeo 4C Coupè non verrà più prodotta sicuramente per il mercato americano, ma probabilmente anche per il resto del mondo. Rimarrà a listino solo la versione Spider. La decisione dello stop alla produzione è dovuta alle scarse vendite. Nel 2018 ne sono state consegnate negli USA solo 95 (in 5 mesi e mezzo) contro le oltre 400 dell’intero 2017. Anche in Europa le vendite non sono elevate, meno di 900 esemplari lo scorso anno ed un 2018 iniziato con il segno meno.

In ogni caso se l’Alfa Romeo 4C non sarà più prodotta, i fans del marchio potranno consolarsi con l’Alfa Romeo GTV e la sportivissima Alfa Romeo 8C.