La concept car Evoluzione GT è il progetto nato nel 2016 per rendere omaggio alla storica Lancia Delta prima serie. Nel corso degli anni questo progetto è andato avanti superando mille ostacoli e difficoltà. Ora siamo ormai giunti alle fasi finali. L’ultima versione dell’Evoluzione GT, denominata Step 2 è approdata in quel di Torino per la sfida finale. Si vuole infatti arrivare a realizzare almeno alcuni esemplari definitivi.

Ricordiamo che proprio nel 2019 la storica Delta ha celebrato i suoi primi 40 anni. Quale modo migliore per festeggiare questo importante traguardo con una nuova vettura che, ispirata alla sua antenata per forme e contenuti tecnici, possa ridare vigore al marchio Lancia.

Sono tante le forze in campo che stanno cercando di dare vita al progetto Evoluzione GT. In tanti sperano che qualcuno si affacci dalla finestra dei piani alti di FCA e dica: Ok, ci siamo, avviamo la produzione la Evoluzione GT, chiamiamola Delta e facciamo rivivere a lancia i fasti degli anni 80-90. Un appello, questo, al quale ci uniamo anche noi.

Ma a tutti gli effetti, stando alle notizie odierne, Lancia produrrà nei prossimi anni una nuova Delta? La risposta ad oggi è purtroppo negativa. Siamo comunque in attesa del nuovo piano industriale del neonato gruppo FCA-PSA. E chissà che le parole di Tavares di puntare su tutti i marchi e sulla loro tradizione non riportino in vita la Lancia Delta.

Non ci vorrebbe molto. Le piattaforme ci sono, i motori anche, basterebbe voler investire una cospicua quantità di denaro in Lancia. Per la Fiat 500 la versione del 2007 ispirata alla citycar del boom economico italiano degli anni ’50 e ’60 ne è valsa la pena. Perchè non replicare anche con la Delta?

Dopo tutto il segmento C, togliendo la Fiat Tipo e con la Giulietta giunta ormai a fine corso, per le auto italiane non è super affollato. Una new entry sarebbe ben accetta e soprattutto amata da quanti amano ed hanno apprezzato la Delta serie 1. Una risposta definitiva sulla rinascita della Delta ce l’avremo comunque nei prossimi mesi.

Intanto non ci resta che sperare di vedere definitivamente su strada l’Evoluzione GT che a quanto pare, grazie alla carrozzeria realizzata in materiale composito, potrebbe avere una massa davvero bassa che unita ad un possibile propulsore a 4 cilindri turbo da 300 CV regalerebbe all’auto prestazioni entusiasmanti.

L’Evoluzione GT sarà inoltre altamente personalizzabile sotto l’aspetto estetico e cromatico. La vettura potrebbe entrare in produzione definitivamente nel 2020 con una tiratura limitata di esemplari. Non si conosce ad oggi il prezzo, certo è che questa auto, per nome e forme diventerà presto un oggetto di culto per i patiti delle quattro ruote ed i prezzi saliranno alle stelle.