L’arrivo della nuova BMW M4 ( e della versione M3 a 5 porte) ha fatto scalpore. Il design con il doppio rene anteriore, di dimensioni extralarge, è per molti difficile da digerire. Probabilmente un passaggio più graduale sarebbe stato meno traumatico per molti.

Lo stesso conduttore di Top Gear, Chris Harris, si era detto scioccato dall’arrivo di una griglia frontale così fuori dagli standard. Secondo lui, però, il pubblico si abituerà con il passare del tempo.

In ogni caso sembra che prossimamente ci possa essere una sorta di dietro front verso il discutibile muso della BMW M4. Non magari da parte della Casa madre (per lei se ne parlerà come minimo in sede di restyling tra alcuni anni), ma di un noto tuner tedesco. Prior-Design ha pubblicato un video sul suo canale ufficiale Youtube.  In esso il CEO Andreas Belzek mostra come potrebbero essere i kit after market per modificare il frontale della nuova BMW M4.

Di seguito inseriamo il link al filmato dal quale sono anche state prese le immagini dell’articolo:

I possibili kit di trasformazione per BMW M4 ed M3 non sono ancora disponibili. Tutto dipenderà da quanto movimento, da quanta richiesta e da quanto interesse ci sarà attorno a queste proposte. Per ora si tratta solamente di studi di design visibili su pc. Sarà da attendere il decollo delle vendite della nuova BMW M4, quindi il 2021, per capirci qualcosa in più.

La trasformazione del frontale della BMW M4 si ispira molto alla sorellona sportiva BMW M8. Il doppio rede diventa di dimensioni più tradizionali. Sotto al esso il paraurti con il porta targa e delle vistose prese d’aria. Le proposte poi variano leggermente a livello stilistico con piccole modifiche nella griglia e nell’aerodinamica sottostante, arricchita o meno con splitter o con dettagli in fibra di carbonio.

Per ora ricordiamo si tratta solo di progetti ancora sulla carta (anzi su schermo). Se ci sarà interesse siamo sicuri che Prior-Design si getterà a capofitto in questo business. Magari il tuner tedesco penserà anche a dei kit per le versioni tradizionali della nuova BMW Serie 4. Motori.news vi terrà aggiornati. Continuate a seguirci.