Proponiamo oggi un render che ci ha parecchio incuriosuti. Si tratta di una proposta fatta del designer indiano NM Tunes e che abbiamo preso dal suo canale Youtube.

Si tratta di una possibile interpretazione della parte posteriore della Dacia Duster (nel video vediamo la parallela versione con marchio Renault) in ottica del restyling che dovrebbe arrivare entro la fine del 2021, tra le tante novità del costruttore romeno. Di seguito inseriamo il link al video Youtube dal quale abbiamo preso lo screenshot:

L’immagine ovviamente non ha nulla di ufficiale, ma risulta particolarmente accattivante. Il suv Dacia Duster ha necessariamente bisogno di un facelift. L’auto comincia a sentire il peso non tanto degli anni (il modello è in commercio dal 2018), ma della tecnologia che le manca per portarsi al pari con la concorrenza. Come più volte mostrato, la nuova Dacia Sandero ha fatto un enorme passo in avanti in termini di contenuti che ha messo quasi in secondo piano la Duster, modello di punta del brand sino a poco tempo fa.

Le vendite di Dacia in Italia nel 2020 hanno subito una forte contrazione, ben peggiore di quanto ha fatto segnare mediamente il mercato auto. Se nel nostro paese il calo è stato vicino al 28 %, Dacia ha fatto segnare un – 36,5 %. Il trend quest’anno sarà sicuramente diverso, grazie alla Sandero, ma anche la Duster dovrà fare la sua parte per risollevare le vendite. Ecco dunque che un restyling è davvero necessario.

L’immagine mostra un posteriore nettamente rivoluzionato soprattutto nella parte dei fanali con un fascione a LED che collega le luci posteriori riviste ed assottigliate. Cambia così tutta la zona dietro a partire dalle lamiere dietro le portiere posteriori dotate di una leggera nervatura che rende meno elevato il contrasto con i passaruota. Insomma una soluzione davvero audace ed interessante che precisiamo, però, non è assolutamente ufficiale.

Ciò che invece realmente vedremo sulla nuova Dacia Duster 2021 saranno ritocchi estetici in stile Sandero, luci a LED, nuove tinte e cerchi inediti. Dentro la strumentazione sarà aggiornata anche se non ancora digitalizzata. Schermi più grandi ospiteranno l’ultima versione del sistema di infotainment Easy Link con connettività AppleCar Play ed Android Auto.

Potrebbe arrivare la tecnologia micro ibrida a 12 V con il possibile arrivo del 1.3 TCe da 140 CV. Confermati il 1.0 TCe da 90 CV e da 100 CV in configurazione dual fuel benzina/GPL. Ci sarà ancora il 1.5 a gasolio da 115 CV. La nuova Dacia Duster continuerà ad offrire anche versioni a trazione integrale, cosa che potrebbe non esserci nel nuovo suv a 7 posti Dacia Lodgy.