Tra la fine del 2019 e l’inizio del 2010 in ci sarà una sorta di rivoluzione. La sembra essere destinata ad un cambio di segmento. L’attuale compatta romena dovrebbe passare dal segmento B a quello C con un notevole incremento di dimensioni. Questo perchè il nome Dacia Sandero è pronto al salto di qualità e perchè Dacia vuole aprirsi nuove strade. In progetto infatti ci sarà un rimpiazzo, più avanti, anche tra le compatte.

L’attuale lunghezza della Dacia Sandero è di 407 cm, ma la vettura dovrebbe essere portata sino attorno ai 430 cm sfruttando la piattaforma CMF-B della nuova Renault Clio. Anche il bagagliaio sarà più generoso con circa 380-400 litri di capienza. Il tutto permetterà la diminuzione dei costi di produzione, punto forte del marchio Dacia. Ci troveremo ad avere un’auto tutta nuova che andrà a competere con le versioni meno lussuose della Fiat Tipo, della Skoda Scala e della coreane Kia Cee’d e Hyundai i30.

Il risultato dovrebbe essere comunque una vettura che cerca di scrollarsi di dosso la patina di pura vettura low cost. La volontà è quella di guadagnare degli attributi in più nel campo degli optional e della sicurezza. Sulla nuova Dacia Sandero ci sarà molto probabilmente di serie la frenata automatica d’emergenza, il sistema di riconoscimento pedoni ed il sistema MediaNav Evo 2.0 con Adroid Auto ed Apple Car Play. Sotto l’aspetto motoristico ci saranno importanti novità. In copertina abbiamo presentato il rendering così come presentato dal video del sito specialistico Auto Bild:

Persisterà in ogni caso una versione dal prezzo davvero interessante e senza paragoni, indicativamente attorno agli 11-11.500 euro. L’auto dovrebbe montare un nuovo motore da 1.0 litri a tre cilindri e circa 75 CV. Salendo di potenza sulla nuova Dacia Sandero ci saranno un altro mille da circa 90 CV e poi il 1.3 a quattro cilindri. Quest’ultimo sarà disponibile nell’inedita versione da circa 115 CV e probabilmente anche nell’allestimento da 130 CV.

Sembra confermato anche l’arrivo delle unità a gasolio. Ci sarà il 1.5 Blue dCi da 95 e 116 CV. Dovrebbe inoltre essere disponibile anche la versione dual fuel a GPL che sulla nuova Dacia Sandero potrebbe essere lanciata su un motore turbo. Le vendite dovrebbero partire dalla primavera del 2020.