Lancia: la rinascita 2.0? Sembra proprio il caso di dirlo, Lancia, dopo un 2019 all’insegna delle perdite e del calo di vendite, si sta riprendendo. Visti i dati nazionali, nel mese di maggio la Casa torinese ha fatto segnare una crescita di oltre il 20 %, con un boom superiore al 30 % dall’inizio dell’anno. Tra le case automobilistiche d un certo spessore, Lancia è il marchio che è cresciuto di più in Italia dall’inizio dell’anno dopo Dacia.

Pur contando solo sulla piccola Lancia Ypsilon, il marchio sta dunque vivendo una seconda primavera. Di certo questi dati stanno facendo riflettere chi ai piani alti di FCA sembrava non voler più sentir parlare del marchio e ne voleva la fine entro il 2019. Ora qualcosa sta cambiando. Al punto che non solo lancia non morirà quest’anno, ma nel 2020 dovrebbe arrivare il nuovo modello della Lancia Ypsilon. Vi proponiamo un’immagine che abbiamo sapientemente ricostruito stando alle ultime informazioni giunte in redazione. Trattasi ovviamente ancora di rendering, non della versione definitiva.

La nuova Lancia Ypsilon dovrebbe vedere la luce alla fine del 2020. L’auto dovrebbe essere basata sulla stessa piattaforma della nuova Fiat 500 che vedremo al salone di Ginevra 2020. La nuova compatta, stando all’immagine dell’articolo, dovrebbe avere forme leggermente più squadrate rispetto ad oggi con un aspetto leggermente più muscoloso. La lunghezza dell’auto dovrebbe crescere sino a sfiorare i 4 metri. Aumenteranno il passo (vicino ai 2,5 metri) e la capacità del bagagliaio con circa 320 litri totali.

La nuova Lancia Ypsilon sarà offerta di serie con 5 posti. Sotto il punto di vista dei motori sono attese diverse novità. Molto probabilmente non ci saranno più versioni a gasolio. Il piccolo 1.3 Multijet potrebbe infatti andare definitivamente in pensione. Spazio (tanto) alle versioni a benzina, micro ibride e bi-fuel.

Sulla nuova Lancia Ypsilon la motorizzazione d’attacco potrebbe essere il piccolo 1.0 Firefly da 70 CV. A salire dovrebbe arrivare una seconda motorizzazione sempre della stessa famiglia con circa 100 CV. Le unità mild-hybrid, con sistema a 12 V, dovrebbero nascere dai motori a benzina appena citati. La Lancia Ypsilon 1.0 mHEV 12V avrà circa 75-80 CV ed un’efficienza migliore del 10-15 % rispetto al semplice Firefly da 70 CV da cui deriva.

Potrebbe chiamarsi Lancia Ypsilon Elefantino Rosso la versione mild-hybrid che adotterà dal 1.0 Firefly da 100 CV. La potenza totale qui dovrebbe crescere sino a circa 110 CV, sempre con minori consumi ed emissioni. Ancora non ci sono notizie certe, ma i futuri motori a doppio carburante (metano o GPL) potrebbero essere anch’essi basati sul 1.0 Firefly da 70 o 100 CV appositamente adattato per la doppia alimentazione.

RENDER (immagine non ufficiale) per una futura Lancia Ypsilon

L’arrivo nelle concessionarie della nuova Lancia Ypsilon dovrebbe avvenire entro la primavera del 2021 con un prezzo d’attacco che potrebbe essere di circa 14.500 €. Le versioni più potenti e dotate di doppia alimentazione o di tecnologia micro ibrida costeranno oltre 20.000 €. Vi terremo comunque aggiornati sull’arrivo della futura Lancia Ypsilon.