Buon compleanno Land Rover Defender. Proprio il 30 aprile il mitico fuoristrada ha celebrato i suoi primi 71 anni. La prima versione vide la luce nel 1948 all’Amsterdam Motorshow. Il 2019 non sarà un anno qualsiasi, ma segnerà la data della rinascita. Attesa entro la fine dell’anno, forse al salone di Francoforte, la presentazione della nuova Land Rover Defender.

L’auto sta completando le fasi di collaudo. Sino ad ora sono stati oltre 1,2 milioni i km percorsi nei test che hanno messo a durissima prova quello che è considerato da tutti il re dei fuoristrada. Dai 50 gradi del deserto sino ai – 40 dell’artico passando per gli oltre 3.000 metri delle Montagne Rocciose. La fase finale dei test sarà ora effettuata sui difficilissimi sterrati del Kenia. Tra guadi, traini e percorsi ai limiti dell’impossibile la nuova Land Rover Defender si preparerà all’entrata in scena.

Il nuovo modello che sarà un 4×4 a tutti gli effetti è atteso ad un importante impegno. L’auto non dovrà far rimpiangere la sua antenata, considerata la regina dei fuoristrada. Presentiamo come immagine di copertina quella riportata nel video di Youtube della pagina Engineering USA:

Ecco le parole di Nick Rogers, Director Group Engineering di Jaguar Land Rover: “Dopo le prove complete di simulazione e al banco, abbiamo guidato la nuova Defender per 1,2 milioni di chilometri su ogni tipo di terreno e in situazioni di clima estremi, con l’obiettivo che diventasse  il veicolo Land Rover più robusto e capace mai prodotto. L’incredibile opportunità di mettere la  Defender al lavoro sul campo nel Borana Conservancy in Kenya, con il Tusk, consentirà ai nostri ingegneri di verificare che stiamo effettivamente raggiungendo quest’obiettivo nella fase finale del programma di sviluppo.”

Al lancio ci attendiamo almeno due motorizzazioni, offerte in più varianti. Dovrebbero arrivare i motori Ingenium da 2.0 litri sia a benzina che a gasolio. In un secondo momento potrebbe arrivare anche la versione più sportiva con un motore V6, attesa anche la tecnologia ibrida. Per gli interni ci attendiamo una plancia digitale, ma dall’aspetto sobrio e quasi retrò. Le vendite della nuova versione partiranno indicativamente dalla primavera del 2020. Il prezzo di partenza potrebbe aggirarsi sui 35-36 mila euro. Saranno prodotte sia la versione 90 (cabina corta) che la 110 (cabina lunga).