E’ stato reso noto il prezzo di lancio in Italia della nuova Opel Astra. La versione con il 1.2 litri PureTech a tre cilindri da 110 CV partirà da un listino di 24.500 €. La vettura sarò disponibile da inizio 2022. Ad oggi non sono stati ufficializzati i prezzi delle altre versioni, ma li possiamo ipotizzare a partire dal listino della cugina Peugeot 308.

IPOTESI SUL RESTO DEL LISTINO

La versione a benzina da 131 CV dovrebbe partire da circa 25.250 €, dai 29.500 € più o meno la stessa motorizzazione con cambio automatico ad 8 rapporti. Il 1.5 BlueHDi a gasolio da 130 CV dovrebbe attaccare ad una cifra vicina ai 27.200 €.

Passando alle versioni elettrificate, la 180 CV dovrebbe partire da circa 37.500 €, la 225 CV attorno a quota 42.000 €. Opel scommette molto sulla nuova Opel Astra e punterà a rendere questo modello in tutto e per tutto la degna avversaria della Volkswagen Golf, da sempre considerata punto di riferimento della categoria.

Ricordiamo che la nuova Opel Astra è basata sulla piattaforma EMP-2 del gruppo Stellantis. L’auto è lunga 437 cm ed ha un passo di 268 cm. Vano bagagli da 422 litri, una settantina di litri in meno nelle ibride plug-in.

Verso la metà del 2022 ci attendiamo il debutto della versione station wagon Sports Tourer, lunga circa 465 cm. L’auto sarà maggiormente destinata alle famiglie grazie ad un vano di carico che dovrebbe sfiorare i 600 litri. Ancora da capire l’effettivo arrivo della variante sportiva OPC.

A quanto detto dalla Casa, invece, nel 2023 è certo l’arrivo della versione completamente elettrica. Parliamo dell’Opel Astra-e.

Non si conoscono le caratteristiche tecniche dell’auto. Ipotizziamo che questa potrebbe avere una variante d’attacco dotata dell’evoluzione del motore ad oggi visto sulla Corsa, portato attorno ai 140-150 CV e con circa 55 kWh di batterie. Autonomia sui 420-450 km.

Avremo poi probabilmente una versione da circa 180-200 CV. Questa potrebbe essere disponibile con batterie da 65 e 75 kWh per rispettivamente 480 e 550 km di autonomia stimata. Queste informazioni sono comunque ancora da prendere con le pinze. Attenderemo anche di capire l’effettiva piattaforma dell’Opel Astra elettrica che sarà la stessa della Peugeot e-308 e, probabilmente, di altri modelli made in Stellantis.