Tra il 2021 ed il 2022 terminerà la carriera della piccola Peugeot 108. Insieme alla Citroen C1 ed alla Toyota Aygo, il segmento delle utilitarie andrà ad impoverirsi di modelli, poichè queste auto vengono considerate controproducenti per i bilanci delle case automobilistiche. Sviluppare modelli piccoli ed a costi d’attacco decisamente bassi non ha più senso, viste anche le restrittive norme anti inquinamento ed i margini di guadagno ristretti. Al posto della Peugeot 108 arriverà un piccolo suv di dimensioni un po’ superiori chiamato Peugeot 1008.

Molte case automobilistiche seguiranno questo trend andando ad eliminare le loro vetture di segmento A in favore di piccoli suv lunghi attorno ai 4 metri. Volkswagen dovrebbe rimpiazzare la Up! con la ID1, Seat e Skoda seguiranno a ruota. Fiat abbandonerà la tradizionale Panda per farla diventare ben più grande ed elettrica.

L’immagine utilizzata in copertina si riferisce ad un render pubblicato sul canale Youtube di ειεcтнıв. Ecco di seguito il link al filmato:

Il nuovo piccolo suv Peugeot 1008 sarà lungo attorno ai 400-410 cm, collocandosi così nel segmento B al di sotto del suv Peugeot 2008. La piattaforma in uso sarà la CMP.

La necessità di produrre auto di dimensioni più grandi rispetto a quelle ad oggi presenti nel segmento A è motivata anche dal fatto che queste saranno disponibili solamente o anche in versione elettrificata. Per ospitare pacchi batterie capaci di consentire autonomie di qualche centinaio di km, c’è bisogno di un pianale e di una lunghezza dell’auto maggiore rispetto ai 350-360 cm delle citycar.

La Peugeot 1008 sarà dunque anche elettrica, si chiamerà e-1008, con 136 CV e circa 350 km di autonomia grazie a batterie da 50 kWh. Il design rispecchierà le ultime tendenze del marchio francese. Il frontale sarà dunque contraddistinto da fari con profilo ad “artiglio”. Avremo anche motorizzazioni tradizionali a benzina con il 1.2 PureTech a farla da padrona. Ancora da capire se ci saranno anche unità a gasolio.

Il debutto della Peugeot 1008 è fissato per la fine del 2021 con inizio vendite entro la metà del 2022. Il prezzo d’attacco dovrebbe porsi attorno ai 15.000 €, mentre la versione elettrica potrebbe costare circa 27.500 €.