Il nuovo amministratore delegato del gruppo Renault, Luca De Meo, ha fatto intendere nelle ultime settimane che il brand Alpine diventerà un vero e proprio marchio a sé stante (ed avviato verso una forte crescita), un po’ come sono oggi Abarth per Fiat e Cupra per Seat. Oltretutto De Meo è stato a capo di Seat ed ha potuto assistere, nei 5 anni in cui si è occupato del brand spagnolo, alla nascita della costola sportiva Cupra.

Ad oggi Alpine ha a listino la sola A110 nelle versioni normale da 252 CV ed S da 292 CV. Tra la fine del 2021 ed il 2022 potremmo assistere alla nascita di una serie di modelli ad alte prestazioni, basati su vetture Renault. Le prime due auto che potrebbero arrivare sotto l’egida Alpine potrebbero essere la Renault Clio ed il B-suv Captur. Per entrambe sembra si possa concretizzare una variante RS dai numeri importanti.

NUOVA RENAULT CLIO RS

Con marchio Alpine, la nuova Clio RS potrebbe arrivare tra poco più di un anno con propulsione ibrida. Secondo alcune fonti reperite in rete, la nuova Clio RS potrebbe arrivare con propulsore ibrido che vedrebbe il 1.0 TCe da 101 CV abbinato ad un’unità elettrica con una novantina di cavalli per circa 190 CV totali. Altre voci parlano di un propulsore ancor più potente, che potrebbe vedere il 1.3 TCe da 131 CV sempre unito ad un motore a batteria per circa 220-230 CV totali.

La volontà di lanciare una vettura ibrida, dotata di tecnologia E-Tech, contribuirebbe a rendere il marchio Alpine esente da sanzioni applicate dall’Unione Europea per sforamento dei parametri ambientali.

Il look della nuova Renault Clio RS sarà creato appositamente per dar vita ad una piccola “bomba” di segmento B, dalle caratteristiche green.

NUOVA CAPTUR RS

Per far crescere maggiormente il brand Alpine si dovrà puntare anche su un suv ad alte prestazioni. In Cupra stiamo assistendo al lancio della Formentor che affiancherà la Ateca. Così in Renault potrebbero decidere di dar vita alla Captur RS.

Anche per questo suv ad alte prestazioni Renault potrebbe optare per una motorizzazione ibrida con tecnologia E-Tech. L’unità termica di base potrebbe essere il 1.3 TCe da 131 CV con un output totale (aggiungendo il motore elettrico) di 220-230 CV come visto per la Clio. I tecnici della Casa francese potrebbero decidere anche di partire dalla versione del 1.3 da 154 CV per dar vita ad un suv sportivo ibrido da 240-250 CV totali.

Mancano ancora le conferme, ma sembra che le acque per Alpine si stiano per smuovere. In programma di qui a breve potrebbero esserci anche una A110 R da oltre 320 CV (avversaria della Porsche 718) ed una possibile variante elettrica. Vi terremo aggiornati.