Thomas Shaefer, neo amministratore delegato di Skoda, ha confermato l’arrivo nel 2021 della nuova generazione della Skoda Fabia. La compatta nata ormai nel lontano 1999 è pronta ad affilare gli artigli ed a riproporsi rinnovata in un segmento, quello B, davvero fondamentale per i marchi generalisti.

La quarta generazione della Skoda Fabia sarà progettata sulla piattaforma MQB A0 (come le cugine Volkswagen Polo, Seat Ibiza ed Audi A1). Per la prima volta su questo modello arriveranno motorizzazioni ibride ed a metano. Ma andiamo con calma.

La Skoda Fabia risulta, sin dal suo lancio oltre 20 anni fa, uno dei pilastri fondamentali del brand ceco. Le vendite parlano di una media che va tra i 150 e i 175 mila esemplari consegnati ogni anno nella sola Europa. A questi vanno sommati quelli che vengono venduti tra la Russia asiatica ed alcuni paesi del Medio Oriente. Si va oltre le 200 mila unità l’anno. Di seguito i dati europei fonte Carsalesbase:

Le immagini utilizzate nell’articolo sono state prese dal filmato del canale Youtube di Jazdy Probne:

Il debutto della nuova Skoda Fabia è atteso entro l’estate 2021 con vendite che dovrebbero partire tra settembre e novembre del prossimo anno. La compatta crescerà in lunghezza andando a misurare una manciata di centimetri oltre la soglia dei 4 metri. Aumenterà anche la capacità del bagagliaio, da sempre elemento caratterizzante del modello. Si dovrebbero sfiorare i 350 litri, pur mantenendo una buona abitabilità per 5 persone.

Sotto l’aspetto delle carrozzerie potrebbe essere cancellata definitivamente la versione station wagon. Si tratta ancora di un’ipotesi, ma la variante per famiglie andrebbe a diventare quasi un doppione della Scala, per cui è possibile il suo addio. In compenso in Skoda sembra stiano pensando ad una variante crossover, da porre al di sotto della Kamiq, lunga poco più di 4 metri, da lanciare nel 2022.

Sotto l’aspetto dei propulsori largo spazio al benzina. Il 1.0 sarà il motore fondamentale per la gamma con potenze che dovrebbero partire dagli 80 CV della versione base sino ai 110 CV del top di gamma. Quest’ultima.chiamata Fabia 1.0 eTSI, dovrebbe arrivare in variante micro ibrida con sistema a 48 V, capace di superare i 20 km/litro di percorrenza media nel ciclo WLTP. In mezzo anche il 1.0 da 95 CV. Niente unità a gasolio.

La nuova Skoda Fabia sarà sicuramente anche a metano con il 1.0 g-tec da 90 CV. Non è da escludere l’arrivo di una versione piuttosto sportiva, probabilmente micro ibrida (sarà chiamata RS?) con il 1.5 TSI da 130 o da 150 CV. Per quest’ultima si aspettano ancora conferme. La nuova Skoda Fabia sarà sempre contraddistinta da particolari simply clever ed avrà un look ancora pi trendy rispetto alla generazione attuale.

Sempre secondo Shaefer la nuova Fabia non si presenterà sul mercato come un modello di fascia economica. L’auto punterà ad offrire un ottimo equipaggiamento in termini di sicurezza, infotainment e tecnologia.