Dopo un 2019 che si annuncia sfavillante per anche per il 2020 si annunciano le prime novità per il marchio ceco. Il prossimo anno dovrebbe essere annunciato l’arrivo del pick-up , che segnerà il ritorno della Casa ceca nel settore dei veicoli con cassone. L’auto dovrebbe essere basata sul Skoda Kodiaq. L’immagine presa per l’articolo è uno screenshot tratto dal rendering del video di Youtube di Carwp, che alleghiamo per correttezza:

La Skoda Mountiaq, questo sembra essere il nome previsto per il pick-up, avrà una lunghezza attorno ai 5 metri. L’auto si inserirà nel settore dei veicoli con cassone posteriore, in forte espansione negli ultimi anni. Sono infatti diversi i costruttori automobilistici che si stanno cimentando con vetture del genere. Purtroppo, notizia di poche settimane fa, Fiat ha deciso di eliminare da listino la sua Fullback per questioni di adeguamento troppo costoso alle normative anti inquinamento Euro 6d-temp.

La Skoda Mountiaq dovrebbe essere presentata in forma di concept già entro il mese di luglio 2019. A seconda dei consensi favorevoli o no, l’auto potrebbe diventare un modello in produzione entro il prossimo anno. Ricordiamoci che il marchio Skoda ha messo le proprie radici in oltre un centinaio di paesi nel mondo, ed in alcuni di questi (Asia, Medio Oriente e Nord Africa) il settore dei pick-up riscuote un enorme successo.

La Skoda Mountiaq sarà una vettura a trazione integrale, con caratteristiche fuoristradali di alto livello. Il marchio Ceco vuole una vettura che primeggi con le avversarie ed anche con i pochi fuoristrada duri e puri rimasti in commercio. Non si nasconde la velleità di produrre un’auto che sia, dal punto di vista della guida in off-road, diretta avversaria anche della futura Land Rover Defender.

Rispetto alla Kodiaq dalla quale deriverà, il pick-up Skoda avrà una maggiore altezza da terra e sarà dotato di protezioni nella parte inferiore del pianale. L’auto presenterà, probabilmente, anche versioni estreme dotate di marce ridotte. La volontà di rendere quest’auto “simply clever” darà vita ad un sistema innovativo e comodo di apertura del portellone del cassone posteriore per renderlo facilmente accessibile. La lunghezza dell’auto sarà di circa 5 metri, con spazio a bordo per 5 passeggeri. Sotto il cofano al lancio potrebbe esserci un propulsore a benzina da 2.0 litri con 190 CV.

In caso di debutto ufficiale nel 2020, la Soda Mountiaq dovrebbe adottare unità a benzina ed a gasolio. Il 1.5 TSI da 150 CV, il già detto 2.0 da 190 CV ed il 2.0 TDI da 150 e da 190 CV. Vendite eventuali da fine estate 2020 con un prezzo d’attacco di circa 30.000 €.