La nuova Volkswagen Golf di ottava generazione arriva anche nelle declinazioni Variant e Alltrack. Le due varianti sono più grandi e più spaziose mantenendo comunque una certa armonia e coerenza nel design.

La lunghezza è aumentata, arrivando a toccare i 4,63 m, ovvero 35 cm in più rispetto alla Golf tradizionale. Anche dentro la vettura è cresciuta, con il passo che ora misura 2,69 m per un’abitabilità migliorata. Ci sono quasi 5 cm in più per lo spazio delle gambe dei passeggeri posteriori. Maggiorazione dello spazio rispetto al modello uscente anche per il bagagliaio che gode di 22 litri in più di volume di carico, arrivando a 611 litri, espandibili fino a 1.642 litri con l’abbattimento dei sedili posteriori. Bagagliaio che, per la Variant, può essere chiuso in maniera completamente elettroattuata.

Basata sulla piattaforma Mqb, la Golf Variant e Alltrack si proporranno con diverse motorizzazioni turbobenzina e turbodiesel con la possibilità di vedere anche varianti ibride. Per il momento dalla Casa tedesca non sono arrivate informazioni dettagliate sui motori che saranno resi disponibili al debutto, ma dentro al cofano della familiare troveranno probabilmente spazio i 1.5 TSI da 131 e 150 CV e i 2.0 TDI da 116 e 150 CV.

Ancora da confermare la presenza del tre cilindri 1.0 TSI da 110 CV e della sua variante mild hybrid eTSI, così come le versioni ibride plug-in eHybrid e GTE. In gamma saranno presenti versioni con trazione anteriore o integrale 4Motion abbinate a cambi manuali o all’automatico doppia frizione Dsg a sette rapporti. Quest’ultimo sarà proposto di serie su tutte le motorizzazioni elettrificate in modo da agevolare il funzionamento del sistema.

Merita menzione la capacità di traino della Alltrack che riesce a portarsi a seguito oltre 2.000 kg.

La nuova Volkswagen Golf Variant potrà essere scelta nei diversi allestimenti “Life”, “Style” e “R-Line”. Tutti sono dotati di sistemi di sicurezza all’avanguardia come Lane Assist, Front Assist con sistema di frenata di emergenza in città e monitoraggio dei pedoni. Presente inoltre la nuova funzione di frenata del veicolo in avvicinamento durante la svolta, bloccaggio del differenziale elettronico XDS, l’allarme di pericolo di traffico Car2X.

Il sistema di infotainment è gestibile completamente dallo schermo touchscreen da 8,25 “, integrato al Digital Cockpit da 10,25 “ con tutti i dati di marcia. Inclusi anche servizi e funzioni online We Connect e We Connect Plus.

La nuova Volkswagen Golf nelle sue due nuove varianti potrebbe avere un prezzo d’attacco di poco superiore alla Golf “normale” partendo dunque da circa 27.000 €.