La nuova Volkswagen Tiguan restyling farà il suo esordio al prossimo salone internazionale dell’auto di Ginevra nel mese di marzo. Avevamo già mostrato alcuni giorni fa le prime immagini trapelate in rete di come sarebbe stata la versione definitiva del facelift del suv medio tedesco. Ora vi proponiamo un render abilmente ricostruito da Auto Bild che praticamente è da considerarsi definitivo (anche se non ancora ufficiale). Abbiamo preso la foto di copertina proprio dal filmato pubblicato dal famoso ed autorevole sito di informazione motoristica tedesco. Ecco il link:

https://www.autobild.de/artikel/vw-tiguan-facelift-2020-vorschau-illustration-r-line-golf-design-16311603.html

La nuova Volkswagen Tiguan 2020 riprende soprattutto nella parte anteriore diversi particolari della neonata Volkswagen Golf 8. Riconosciamo infatti la nuova forma dei fari, piuttosto allungati verso la fiancata. Il disegno dei proiettori poi è molto simile a quello della Golf. Ci sarà anche la possibilità di scegliere le luci con tecnologia matrix LED. Anche la mascherina anteriore ottiene il look del nuovo corso dei suv Volkswagen come la T-Roc e la T-Cross. Cambiano nella parte anteriore anche i disegni dei fendinebbia e delle prese d’aria. Nell’immagine riportata in copertina è raffigurata la versione R-Line dai contenuti più sportivi.

Nella parte posteriore avevamo già sottolineato come i proiettori dovrebbero essere più affusolati. Non sembra, però, esserci posto per il fascione luminoso a LED che unisce i fanali. Ci saranno migliorie anche per gli interni con un nuovo disegno della plancia, inediti rivestimenti e probabilmente con l’introduzione di un sistema di infotainment aggiornato.

Sotto l’aspetto dei propulsori la nuova Volkswagen Tiguan anche in questo caso prenderà molto dalla nuova Volkswagen Golf. Ci sarà spazio per unità a benzina ed a gasolio con l’introduzione della tecnologia micro ibrida a 48V. Avremo il 1.5 TSI da 150 CV con possibilità di disattivazione dei due cilindri in fase di stallo e probabilmente anche il 2.0 TSI da 190 CV. A gasolio più versioni del 2.0 TDI Evo a partire da 150 CV.

Ancora incerto, anche se probabile, l’arrivo di una variante ibrida plug-in che potrebbe avere le caratteristiche della nuova Passat GTE o della Golf ibrida ricaricabile da 204 CV. Probabilmente entro la fine dell’estate arriverà anche la versione top di gamma R equipaggiata con il 2.0 TSI da 300-310 CV capace di spingere l’auto sino ai 250 km/h e di garantirle uno scatto da 0 a 100 in poco meno di 5,5 secondi. Per questa versione avremo di serie cambio automatico, trazione integrale 4Motion e cerchi in lega da 19 pollici, opzionali da 20″. I prezzi rimarranno in linea con la versione odierna, attorno ai 1.800 € in più saranno richiesti per le varianti micro ibride. Vendite da inizio estate.