Arriva al prossimo Salone di Parigi la Skoda Kodiaq RS. Si tratta del primo suv della Casa ceca in versione sportiva con propulsore dedicato. Non quindi una versione Sportline, ma un allestimento aggressivo con motore più potente rispetto al resto della gamma. La Skoda Kodiaq adotterà il motore 2.0 litri Bi-turbo a gasolio da 240 CV con coppia massima di 500 Nm disponibile tra 1.750 e 2.500 giri/min. La Skoda Kodiaq RS sarà il primo suv sportivo del marchio.

La trazione sarà rigorosamente integrale a controllo elettronico, abbinata al cambio automatico a 7 rapporti DSG. Sull’auto debutterà inoltre il nuovo logo RS che indica i modelli sportivi della Casa. La Skoda Kodiaq RS sarà disponibile sia in versione a cinque che a sette posti. Il propulsore adottato sul suv è il motore a gasolio più potente mai utilizzato su una Skoda. Non cambiano le dimensioni del suv che rimangono davvero generose, con molto spazio a bordo. La lunghezza è di 470 cm con un passo di 279 cm. La capacità del serbatoio è di 60 litri, mentre il bagagliaio ha una capienza di 835 litri in conformazione a 5 posti.

Non sono note ancora le prestazioni della Skoda Kodiaq RS, ma si ipotizza una velocità massima attorno ai 225 km/h con uno scatto da 0 a 100 km/h inferiore agli 8 secondi. Il design della vettura sarà appositamente creato con particolari che renderanno vistoso e particolarmente muscoloso questo suv. Si ipotizza un doppio scarico posteriore con sound creato appositamente dai tecnici della Casa. Anche le notizie sul prezzo non sono ancora note, ma la cifra di partenza dovrebbe attestarsi nell’ordine dei 45.000 euro.

RS per Skoda è simbolo di sportività. Dal 2000 il marchio è stato riproposto dapprima sulla Octavia ed in seguito sulla Fabia. Oggi solo la Skoda Octavia dispone di versione RS, a breve la famiglia di vetture sportive si allargherà con la Skoda Kodiaq RS. Per il futuro è probabile che arrivino anche il piccolo suv Karoq in versione RS e non è da escludere la Superb RS con oltre 300 CV. La sportività del marchio Skoda viene enfatizzata ancor più dalla partecipazione del mondiale rally WRC2 e nei maggiori campionati europei e nazionali grazie alla Skoda Fabia R5 che dà spesso filo da torcere alle più performanti vetture WRC.