RASSEGNA PANORAMICA
Design
Comfort
Prestazioni
Consumi
Prezzo

Renault con la Captur è riuscita ad accaparrarsi una buona fetta del mercato Suv, grazie alla combinazione di buone capacità su strada, qualità e dotazioni al passo coi tempi e dunque ricercate da chi si accinge ad acquistare un’auto. Il prezzo poi è stato sicuramente misurato in modo da inserirla nella giusta via di mezzo tra i competitor che sono tanti e ben forniti. Abbiamo avuto l’opportunità di provare la Renault Captur 1.5dCi da 90cv nella versione Hypnotic EDC.

Foto | Diego Barone Lumaga

DESIGN

Simpatica e giocosa la Captur ha un aspetto che ricorda da vicino quello della Renault Clio. Le linee sono decise e i giochi disegnati dalle curve morbide che coinvolgono tutta la vettura la rendono piacevole allo sguardo e non così particolare da dividere l’opinione di chi la guarda.

I gruppi ottici anteriori sono grandi con luci diurne a Led e fendinebbia, avvolti da elementi cromati a contrasto. Sulla versione Hypnotic ci sono i cerchi in lega da 17” diamantati a 5 razze. Nel posteriore il lunotto non è ampio ed è oscurato, mentre i gruppi ottici sono più compatti e delicati. Nella parte bassa del posteriore ci sono il paraurti nero opaco ed un estrattore finto di plastica inserito per preservare l’incolumità della carrozzeria. La vernice è la bi-cromatica “Be Style Parigi”, un optional da 400 euro e presenta la carrozzeria di colore Avorio Perlato, mentre il tetto è Nero étoile.

Foto | Diego Barone Lumaga

Salendo a bordo ci si trova catapultati in uno spazio comodo ed avvolgente dove è tutto al posto giusto ed è facilmente utilizzabile. Certo la qualità non è delle migliori, ci sono molte plastiche dure e lucide che sono belle da vedere ma meno piacevoli al tatto. I sedili sono comodi e riscaldabili, il cruscotto è analogico con il computer di bordo digitale al centro, mentre protagonista della plancia è il nuovo R-Link Evolution (compatibile con Android ed Apple), facile da utilizzare ed intuitivo, che risponde subito ai comandi senza sforzi di pressione.
Tanti sono gli spazi portaoggetti a disposizione, utili per necessità di trasporto o nei lunghi viaggi. Lo spazio dietro è ampio ed entrano bene due adulti. Il bagagliaio ha una capienza di 377 litri ed è modulabile permettendo di raggiungere i 1235 litri.

Un post condiviso da Motori News (@motori.news) in data:

COMFORT

Nonostante molti confondano l’aspetto della Captur a quello della sorella maggiore Kadjar la differenza c’è e si sente già nel comfort di bordo. Viaggiando il piccolo Suv di Casa Renault si muove bene, le sospensioni sono morbide e la tenuta è buona al punto da garantire un comfort ideale anche nei lunghi viaggi con una silenziosità di livello.

In città non c’è difficoltà nella gestione degli spazi grazie anche alla telecamera posteriore di serie, il volante è diretto e preciso accoppiandosi bene con il cambio automatico francese, tecnologicamente avanzato e senza affanni o marce sbagliate inserite quando è meno opportuno.
A migliorare notevolmente la marcia della Captur è senza dubbio il pacchetto Hypnotic le cui dotazioni sono di livello e ricercate.
E’ possibile infatti ripartire la coppia sulle ruote motrici a seconda del percorso che si sta percorrendo grazie al dispositivo che permette di gestire le configurazioni di elettronica, sospensioni e motricità. Bene anche la modalità Eco che se attivata suggerisce le mosse migliori per inquinare e consumare nel modo più ottimale possibile.

Foto | Diego Barone Lumaga

SU STRADA

Il motore della Captur della nostra prova come detto è il diesel 1.5 da 90 CV, propulsore sempre pronto a spingere sin dai bassi regimi con una coppia di 220 Nm a 1750 giri/min e con una buona silenziosità. Non si tratta comunque di un missile visto che lo 0-100 km/h viene coperto in 13,5 secondi mentre la velocità di punta è sui 170 km/h e non è raggiungibile se non dopo un lungo lancio.
Certo però è che Captur rappresenta la soluzione ideale se si ricerca un mezzo alla moda, economico e comodo nella vita di tutti i giorni, garantendo sempre un buon livello di sicurezza e di vivacità durante la marcia. Per quanto riguarda i consumi Captur 1.5 garantisce percorrenze di 18,2km/l nel misto dato rilevante per procedere all’eventuale acquisto.

Foto | Diego Barone Lumaga

PREZZO

Il prezzo della Versione Hypnotic della nostra prova è di 23mila euro ed è giustificato dall’insieme di optional che la rendono così esclusiva ed affascinante. Comunque il listino parte da 16.950 euro per la versione benzina da 90cv. Tanti gli optional a disposizione e le configurazioni per personalizzare l’auto secondo i propri gusti personali.

LA GALLERY

Questo slideshow richiede JavaScript.