Raramente un giornalista riesce a vivere a pieno un’esperienza automobilistica, costretto a descrivere un’auto o una corsa con un approccio tecnico, privandosi di quelle emozioni genuine tipiche dell’appassionato e del tifoso. Motori.News ha voluto provare, grazie alla collaborazione con la concessionaria Audi Del Priore, ad approcciarsi per una volta ad una competizione staccandosi dal lato più giornalistico, entrando nei paddock dell’azienda tedesca insieme a una serie di fortunati clienti scelti, in occasione dell’Aci Racing Weekend tenutosi sulla pista di Vallelunga lo scorso 23 Settembre.

La giornata inizia (ahinoi) in modo non fortunatissimo, costretti a rinunciare alla ghiotta occasione di salire a bordo di una delle bellissime Audi Prima Scelta Plus messe a disposizione dalla concessionaria salernitana Audi Del Priore per compiere assieme la tratta Salerno-Vallelunga. Quasi 300 km di puro comfort e adrenalina, su vetture che di usato sembrano avere ben poco. I veicoli, in grado di superare ben 110 rigorosi controlli che prestano attenzione dal più piccolo dettaglio della carrozzeria all’intero motore, offrono l’opportunità di possedere delle vetture che coniugano l’affidabilità dell’azienda tedesca a dei vantaggi economici non indifferenti, come i 4 anni di garanzia dall’acquisto e il finanziamento a tassi agevolati.

Ci diamo appuntamento con gli altri in mattinata sul circuito laziale, e da subito l’aria che si respira è quella della giornata di festa. Braccialetti addosso e pass per sentire da vicino l’odore dei pneumatici e il rombo dei motori che sfrecciano a pochi metri da noi. Tra il brusio sugli spalti gremiti, e le bellissime ombrelline, sembra di tornare bambini nel Paese dei balocchi, e ci si dimentica per un po’ di essere giornalisti.

Adrenalinica e unica l’esperienza vissuta all’interno del paddock di Audi Sport Italia, osservando da vicino il lavoro scrupoloso dei meccanici sulla bellissima Audi R8 LMS MY2016 del duo Tréluyer-Ghirelli.

Per la cronaca giornata non è andata benissimo per il team, capace però di rialzarsi subito e conquistare un prezioso secondo posto il giorno dopo, che gli fa consolidare il terzo posto in classifica Costruttori nel Campionato Italiano SUPER GT3.

Una piacevole sorpresa è arrivata poi dalla visita di Chiara Nasti. La seguitissima e amata blogger è stata protagonista di un divertente momento all’interno del paddock, durante il quale ha potuto vivere l’esperienza di salire a bordo della R8.

Auto da sogno si sono alternate nel frattempo in pista, dalla Lamborghini Huracan protagonista del sesto round del Campionato Italiano Rally, alla BMW M6, vincitrice del titolo classe Super GT3 con la coppia Cerqui-Comandini, passando per la Porsche 997 del team Siliprandi Racing, che si aggiudica la GT Cup con Eugenio Pisandella, trionfatore assieme a Walter Pala.

Tra una gara e l’altra la giornata è passata ( purtroppo), molto veloce, ma lascia la piacevole sensazione di poter ancora respirare l’aria delle corse con lo stesso entusiasmo di quando ci si è approcciati per la prima volta al meraviglioso ambiente dei motori.

Foto | Diego Barone Lumaga
Foto | Andrea Savoia