Da circa due settimane girano voci del possibile arrivo della Fiat Tipo in versione Abarth. L’auto sarebbe tanto attesa dagli appassionati in quanto una hot hatch dalle prestazioni importanti manca in Casa Fiat da ormai troppi anni.

E’ passato ormai troppo tempo dalla Fiat Stilo Abarth (oltre 3 lustri) che nacque ad inizio anni 2000. L’auto montava un potente motore da 2.4 litri e 170 CV. L’auto, pubblicizzata anche dall’allora ferrarista Schumacher, aveva una coppia massima di 221 Nm ed era capace di toccare i 217 km/h con uno scatto da 0 a 100 in soli 8,5 secondi. Ecco lo spot del tempo:

Pensandoci bene Fiat allora era davvero al passo con i tempi. La media sportiva per eccellenza, la Volkswagen Golf GTI di allora erogava 180 CV (solo 10 in più della Stilo). La segmento C che ha sostituito poi la Stilo, la Fiat Bravo, non ha mai avuto nel corso della sua carriera versioni marchiate Abarth.

Ora a listino per la Casa torinese troviamo la Fiat Tipo. Auto ben riuscita dall’ottimo rapporto qualità/prezzo. Da inizio 2019 è stata introdotta a listino la versione Sport, solo per la due volumi. Questo allestimento è stato curato e progettato insieme a Mopar, ma non sono stati fatti interventi sui propulsori che rimangono quelli disponibili per il resto della gamma.

Alla Fiat Tipo manca quella versione sportiva, non estrema, che molte Case automobilistiche offrono a listino. Senza andare a prendere l’attuale Volkswagen Golf GTI o le ben più costose Mercedes, Audi e BMW, troviamo diverse versioni potenti anche per le altre media a due volumi.

La Ford Focus ha a listino il 1.5 EcoBlue da 150 CV, la Hyundai i30 e la Kia Ceed hanno il 1.4 T-GDI da 140 CV, la Opel Astra adotta un 1.4 turbo da 150 CV, la Peugeot 308 ha il 1.2 PureTech da 131 CV e la Renault Megane ha a listino il 1.3 da 160 CV. Queste solo per fare alcuni esempi.

Tutte auto medie con motori più potenti e divertenti rispetto al 1.4 da 120 CV della Fiat Tipo. Inoltre Fiat ha in casa il marchio Abarth, da sempre sinonimo di auto piccole e medie dall’aspetto sportivo. Quindi perchè non inserire qualche motore presente in casa per avere una versione potente della Fiat Tipo? Presentiamo intanto il rendering come l’ha immaginato Auto Bild di una Fiat Tipo Abarth:

Che sia adottato il 1.4 litri da circa 180 CV o che vengano scelti i nuovi motori Firefly T4 da 150 o da 180 CV, non farebbe molta differenza. Avere una versione sportiva della Fiat Tipo marchiata Abarth secondo noi sarebbe doveroso, visto che l’auto c’è già, i motori pure ed il marchio sportivo è lì pronto che aspetta.

Abarth tra l’altro festeggia quest’anno anche i suoi 70 anni e non ci sarebbe modo migliore che lanciare alcuni modelli che riportino l’entusiasmo del popolo verso le auto da corsa. Purtroppo a quanto pare sembra che della Fiat Tipo Abarth non se ne faccia nulla. A listino per Abarth anche per quest’anno rimarranno solo la 500 e la 124. Un vero peccato per gli amanti del made in Italy che sono sempre in attesa di auto medie dalle prestazioni forti. Se anche la Giulietta sarà messa da parte cosa ci resterà?