Il GP d'Azerbaijan di Formula 1 2018 è stata una gara davvero movimentata. Tanti gli incidenti sia poco dopo il via che al giro 40 quando Ricciardo ha tamponato il compagno di squadra Verstappen. Alla fine ha trionfato Lewis Hamilton dopo una gara piuttosto incolore

ha vinto il GP d’ di Formula 1. Al secondo posto si è piazzato , mentre sul gradino più basso del podio è arrivata la Force India di Perez. La gara è stata condizionata dall’incidente tra le che ha fatto scendere la Safety Car in pista. La permanenza prolungata della vettura di sicurezza non ha segnato il GP d’Azerbaijan. Dal giro 40 al 47 si è proceduti con posizioni congelate. Alla Ripartenza Vettel ha commesso un errore attaccando Bottas che era primo. Nel’attacco è poi andato lungo. Pochi metri dopo Bottas ha forato lasciando ad Hamilton la leadership.

Sebastian Vettel è partito subito davanti su Hamilton e Bottas. Incidente al primo giro per Kimi Raikkonen che si è toccato con la Force India di Ocon. Così è subito entrata in pista la Safety Car. Fernando Alonso toccatosi anch’egli nel primo giro con Sirotkin ha subito una foratura che lo ha portato nelle retrovie.

Pessima la prova delle Red Bull sorpassate dalle di Hulkenberg e Sainz ed incapaci di tenere il loro passo attorno al decimo giro. La scuderia Francese si è dimostrata in crescita come prestazioni, ma è ancora afflitta da seri problemi di affidabilità (ritiro di Hulkenberg al giro 12).

Grande lotta poi tra Verstappen e Ricciardo nel primo stint di gara. I due piloti Red Bull sono stati autori di sorpassi e contro sorpassi con un incidente finale al giro 40. Nel team ci saranno diverse polemiche tra i due. Ricciardo dopo questo episodio molto probabilmente abbandonerà la scuderia a fine anno per accasarsi in Ferrari. Tutti i piloti che hanno disputato la Q3 del GP di Formula 1 sono partiti con gomme supersoft a banda rossa.

Dopo il contatto tra le due Red Bull è rientrata la Safety Car, proprio questo fatto ha permesso a Bottas di portarsi in prima posizione effettuando il pit stop in questa fase. Altro episodio bizzarro durante la seconda uscita della SC. Grosjean, scaldando le gomme è andato in maniera quasi da principiante a sbattere sulle barriere laterali del tracciato di Formula 1.

La quarta gara stagionale di Formula 1 ha visto la scuderia Alfa Romeo a luci ed ombre. Ericsson ha subito una penalità di 10 secondi per guida irregolare, arrivando ultimo. Leclerc invece è andato a punti dimostrando comunque la buona forma della monoposto italo-svizzera. La gara di Formula 1 si è corsa con condizioni dell’asfalto piuttosto fredde rispetto a quelle trovate nelle giornate precedenti.

Nella classifica piloti Hamilton passa in testa. In quella costruttori ritorna davanti Ferrari. Ora il circus effettuerà una settimana di sosta. Si tornerà il 13 maggio in Spagna sul circuito del Montmelò. Qui dovrebbero arrivare grossi aggiornamenti per le monoposto di Formula 1 che potrebbero ribaltare quanto visto sino ad ora.