Quando uscirà Alfa Romeo dalla crisi che sta attanagliando il mondo dell’auto e la Casa del Biscione in particolare? La risposta è: dopo la metà del 2022. Sino ad allora, infatti, si dovranno fare i conti con una gamma composta solo da due modelli, ormai un po’ datati (Giulia e Stelvio) e non al passo con la concorrenza prettamente tedesca. Vediamo successivamente quali potrebbero essere le tappe per la rinascita. Le informazioni sono state prese dal sito Passione Auto Italiane.

Per il 2021, salvo che un aggiornamento della gamma degli unici modelli presenti a listino, non ci attendiamo novità. Probabilmente l’anno in corso verrà ricordato come il peggiore di sempre per il marchio, con vendite che nel mondo intero potrebbero di poco superare le 50-52 mila unità (62 mila in totale nel 2020).

ALFA ROMEO NEL 2022

Il 2022 sarà il vero anno della rinascita. Tutto inizierà a partire dal prossimo 4 giugno, quando inizieranno ufficialmente le vendite della nuova Alfa Romeo Tonale, primo modello del brand ad ottenere la tecnologia ibrida plug-in. Quest’auto arriverà a vendere, secondo i piani della Casa, oltre 100-120 mila unità all’anno a regime. La gamma dovrebbe essere composta anche di versioni a benzina (anche micro ibride) ed a gasolio.

Alla Tonale seguirà un profondo restyling estetico di Giulia e Stelvio che poi continueranno la loro carriera per almeno altri due anni pieni.

ANTEPRIME PER IL 2023

IL 2023 sarà l’anno in cui la Tonale andrà pienamente a regime. Dopo la metà dell’anno assisteremo alla presentazione di un terzo suv. Il modello potrebbe chiamarsi Palade ed arrivare in vendita ad inizio 2024. Si tratterà della prima Alfa Romeo interamente progettata nell’era Stellantis. Basata su piattaforma CMP, la Palade sarà un B-suv lungo circa 420-425 cm, proposto in versioni a benzina ed a batteria. Queste ultime potrebbero essere dotate di trazione anteriore (con singolo motore da 136 CV) e di trazione integrale (con doppio motore da 170-180 CV totali). Prezzo da circa 25 mila euro. L’auto sarà costruita in Polonia.

2024, OLTRE ALLA PALADE C’E’ DI PIU’

Il 2024 sarà l’anno del debutto nelle vendite del crossover Palade. Verso la fine dello stesso anno potrebbe vedere la luce la nuova Giulietta. Si tratterà di un progetto ambizioso, ancora da confermare, che vedrà a listino una nuova vettura di segmento C sportiva, anche full electric, con potenze da 120 ad oltre 300 CV. Attendiamo ancora conferme su di lei, ma le possibilità di vederla sono in crescita.

2025-2026, GAMMA IN ESPANSIONE

Nei due anni 2025 e 2026 vedremo un probabile profondo cambiamento della gamma di Alfa Romeo. Ancora i misteri, andando così in avanti, sono molti. Cosa ne sarà della Giulia? Che futuro avrà la Stelvio? Sembra molto probabile l’arrivo di un suv di segmento D, anche elettrico. Poi potremmo aspettarci una berlina, sempre di segmento D, ma lanciata anche in configurazione station wagon e coupè.

Infine, visto il passato della Casa del Biscione, potremmo aspettarci anche una sportiva, magari a batteria, dal design mozzafiato. Per ora solo ipotesi, non ci resta che attendere.