BMW sta apportando in questo periodo grossi cambiamenti stilistici alla gamma. E’ arrivata ed è già in commercio da pochi mesi la nuova BMW Serie 4. Ultimamente abbiamo poi potuto ammirare le nuove versioni top di gamma M3 ed M4 che saranno acquistabili nei primi mesi del 2021. Infine, è proprio di pochi giorni fa il suv elettrico BMW iX, che apre una nuova era per la Casa bavarese.

Tutte le auto sino a qui elencate sono contraddistinte dal nuovo (e per molti discutibile) frontale lanciato dai designer della Casa dell’Elica. Il doppio rene anteriore è diventato extralarge, suscitando qualche perplessità tra gli estimatori del brand. C’è già chi si è mosso per correre ai ripari come il tuner Prior Design, che sta pensando di lanciare dei kit after market che riportino il frontale delle nuove BMW M3 ed M4 a linee più tradizionali.

Ad ogni modo il “solco” stilistico delle BMW future, o almeno di alcune di esse, è segnato. Molti modello adotteranno infatti la grande mascherina frontale come elemento distintivo. Potrebbe essere il caso del restyling della BMW X5 il cui debutto è atteso ad inizio 2022. Il grande suv tedesco potrebbe adottare un muso simile alla nuova iX.

Si tratta ancora di informazioni non ufficiali, ma in rete girano già alcuni render. Quello utiizzato in copertina è stato preso dal video pubblicato sul canale Youtube di Benedict darius 7. Ecco il link al filmato:

Il grande doppio rene sarà invece confermato per l’ultima versione top di gamma della Serie 3. La nuova BMW M3 Touring, attesa per il 2022, confermerà il muso già visto per le neonate M4 ed M3 berlina.

La prima wagon ad altissime prestazioni arriverà a listino nelle varianti da 480 e da 510 CV, entrambe equipaggiate con il 3.0 litri bi-turbo a 6 cilindri. L’immagine della BMW M3 Touring proposta è un render davvero ben fatto e tratto dal filmato caricato sul canale Youtube del sito tedesco Auto Bild.

La famigliare da corsa tedesca andrà a porsi come avversaria dell’Audi RS4 e della Mercedes Classe C63 AMG wagon. Purtroppo un’occasione persa per Alfa Romeo per dar vita anche lei ad una famigliare ad altissime prestazioni.