La prima Ferrari elettrica secondo le dichiarazioni dell’alta dirigenza della Casa di Maranello arriverebbe dopo il 2025. L’affermazione del Ceo Camilleri potrebbe significare che, almeno in fase di progettazione, la nuova Ferrari completamente elettrica è già in via di sviluppo. Va anche ricordato l’episodio in cui Sergio Marchionne, l’ex presidente di Ferrari, nel 2018 parlò proprio di un modello completamente elettrico. In quell’occasione non diede date specifiche, ma disse pubblicamente che l’idea esisteva, e a quanto pare era concreta a sufficienza da essere presentata alla stampa. Tornando dunque alle ultime dichiarazioni di Camilleri si passa da un progetto futuro non ben definito a qualcosa di concreto e con una data precisa.

In attesa di notizie ufficiali le voci e le indiscrezioni sul web si sono sempre più moltiplicate andando dalle più disparate a quelle tutto sommato plausibili. Oltre alle specifiche tecniche ipotizzate si iniziano a vedere anche diversi rendering. Proprio le immagini che vedete in questo articolo sono frutto del lavoro del product designer Murray Sharp che ci ha gentilmente concesso di utilizzare le sue foto. La Ferrari immaginata prende il nome di “Stallone“.

Rendering di Murray Sharp

Se di supercar o addirittura hypercar si parla è lecito aspettarsi prestazioni molto elevate. La nuova vettura del cavallino rampante potrebbe superare il record di potenza della SF90 Stradale. L’ibrida del Marchio sviluppa una potenza complessiva di 1000 CV quindi ci si può aspettare anche qualcosa di più, magari 1100 o addirittura 1200 CV. La velocità massima potrebbe essere di oltre 350 km/h con scatto da 0 a 100 in meno di 2,5 secondi. Sarà incredibile anche l’allungo da 0 a 200 km/h che l’auto potrebbe compiere in soli 6,5 secondi.

I motori elettrici potrebbero essere con buona probabilità due, uno per asse. Questo conferisce una miglior distribuzione dei pesi e maggiore agilità tra le curve. Non è da escludere che i propulsori possano essere addirittura 4, quindi uno per ruota. Il pacco batterie potrebbe trovare alloggio al di sotto del abitacolo per mantenere il baricentro più basso possibile. Soluzione tecnica già vista su molte auto elettriche.

Rendering di Murray Sharp

Non necessariamente supercar. Questo rivoluzionario modello di Ferrari potrebbe vestire i panni di una lussuosa granturismo o addirittura di un suv. La Purosangue attesa per il 2022 potrebbe essere poi la base per un suv elettrico.

Ancora qualche anno d’attesa dunque per l’elettrico di Maranello anche perché la tecnologia di adesso potrebbe subire ulteriori miglioramenti, soprattutto quanto riguarda le batterie. Ci aspettiamo dunque una vettura rivoluzionaria e dalla qualità sopraffina; dopotutto è quello che Ferrari ha sempre garantito.

Il prezzo della prima Ferrari elettrica chiaramente non è noto, ma una cifra che si appresta ai 375/400.000 € sembra abbastanza plausibile.