Alfa Romeo sembra non essersi dimenticata del tutto della sua auto di segmento C. La nuova Alfa Romeo Giulietta si farà, probabilmente nel 2022. Sono queste le ultime indiscrezioni che abbiamo. Anche nelle scorse settimane il sito Passione Auto Italiane aveva immortalato dei test per la nuova Giulietta sul modello attuale.

C’è davvero bisogno di una nuova Alfa Romeo Giulietta. Il modello attuale sta perdendo terreno rispetto alle avversarie in termini di vendite. Anche nel mese di giugno Alfa romeo ha fatto segnare un -30 % come auto consegnate. La crisi da inizio anno porta il marchio di Arese ad un -47 %. Se non si interviene subito con nuovi modelli, il 2019 chiuderà con un passivo davvero pesante. La Casa del Biscione rischia così di tornare a livelli di vendite “ridicoli” attorno a quota 100 mila unità in un anno.

La nuova Alfa Romeo Giulietta deriverà dal suv Alfa Romeo Tonale. L’auto è attesa non prima del 2022. L’immagine utilizzata per l’articolo è un render che abbiamo preso dalla pagina Youtube di Benedict Darius 7. Alleghiamo il link per correttezza:

La nuova Alfa Romeo Giulietta sarà lunga circa 440 cm. Crescendi in lunghezza, aumenterà anche di conseguenza il passo che potrebbe toccare addirittura i 2,70 metri. Il bagagliaio avrà una capacità di circa 400 litri. Il prezzo d’attacco della nuova segmento C italiana sarà di circa 24.000 €.

Sulla nuova Giulietta debutterà l’evoluzione del sistema di infotainment Uconnect. Saranno tanti anche gli optional a disposizione. L’auto avrà di serie fari full LED, cerchi in lega da 16 pollici e tanti ADAS per la sicurezza. La nuova versione, disponibile solo a cinque porte, sarà un nuovo punto di riferimento per le vetture di segmento C di fascia medio alta. L’auto punterà ad essere concorrente di Audi A3, Mercedes Classe A e BMW Serie 1. La media italiana probabilmente sarà a trazione anteriore. Sembra sia stato accantonato il costoso progetto di una vettura di questo segmento a trazione posteriore.

Come motori avremo unità a benzina, a gasolio ed ibride. Tanto spazio sarà dato ai nuovi propulsori Firefly a benzina. In gamma sulla nuova Alfa Romeo Giulietta ci saranno il 1.0 da 120 CV ed il 1.3 litri da 150 e da 180 CV. Potrebbe inoltre arrivare un inedito 1.5 sempre Firefly da 205 CV. A gasolio vedremo il 1.6 MJT da 120 CV ed il 2.0 da 150 ed in una versione attorno ai 200 CV.

Sulla nuova Giulietta ci saranno anche versioni micro ibride direttamente derivate dai motori Firefly con probabile sistema a 48 V. Poi arriveranno le versioni ibride plug-in da 180 e da 240 CV che a breve vedremo sulla Fiat 500X. Top di gamma dovrebbe esserci un’Alfa Romeo Giulietta QV con circa 350 CV.

L’auto potrebbe adottare il 2.0 litri da 280 CV abbinato ad un propulsore elettrico da circa 70 CV con batteria da 15 kWh e 60 km di autonomia in modalità elettrica. Questa versione, se veramente proposta, avrà prestazioni di tutto rispetto con 250 km/h di punta massima e scatto da 0 a 100 in circa 5 secondi netti.