La nuova Dacia Sandero è attesa per l’autunno del 2020. Probabilmente l’auto potrebbe essere presentata entro l’estate del prossimo anno. Sarà una svolta epocale per questa vettura che guadagnerà in dimensioni e contenuti tecnologici. Le immagini presentate nell’articolo sono state prese dal video Youtube di Car 4 You. Riportiamo di seguito il link per correttezza:

La nuova Dacia Sandero sarà progettata sulla piattaforma CMF-B sulla quale nata anche la nuova Renault Clio. Probabilmente le dimensioni della nuova Dacia Sandero saranno maggiori rispetto alla Clio, ma non si dovrebbero toccare le misure di cui parlammo alcuni mesi fa. La nuova vettura della Casa rumena appartenente al Gruppo Renault dovrebbe toccare circa i 420 cm di lunghezza. Un bel salto in avanti che renderà quest’auto più comoda e spaziosa.

La crescita dell’auto si ripercuoterà in una maggiore abitabilità interna con 5 posti comodi ed in una maggiore capacità di carico. Il bagagliaio della nuova Dacia Sandero dovrebbe avvicinarci ai 380 litri. Dal punto di vista dei motori ci saranno unità a benzina, a gasolio ed a GPL. A benzina il 1.0 sia aspirato SCe con 75 CV che il turbo TCe da 100 CV. Potrebbe arrivare anche il il 1.3 Tce da 130 CV per la versione di punta della piccola di Casa Dacia.

La nuova Dacia Sandero sarà proposta anche in versione Stepway, con maggiore altezza da terra e passaruota in plastica. L’aspetto sarà più da suv, anche se l’auto manterrà la trazione anteriore in tutte le versioni. A gasolio ci sarà il 1.5 Blue dCi da 85 CV. Potrebbe arrivare, inoltre, un’inedita versione da 115 CV. La novità senza dubbio dovrebbe essere la sostituzione dell’aspirato a GPL con un propulsore turbo. La Dacia Sandero Bi-fuel andrà ad adottare il 1.0 TCe appositamente modificato per andare anche a gas. Non è esclusa anche un’ulteriore versione a GPL basata sul 1.3 TCe.

I prezzi dell’auto dovrebbero aumentare con un listino base che dovrebbe partire da circa 9.500 € (circa 1.000 € in più di oggi). Il motivo è dovuto alla crescita dell’auto in dimensioni ed all’adozione di nuove tecnologie. Ci sarà un sistema di infotainment più recente, probabilmente quello oggi adottato sulla Duster. Anche gli ADAS presenti sulla nuova versione dell’auto contribuiranno a renderla più sicura ed al passo con i tempi. Sicuramente avremo di serie la frenata autonoma d’emergenza ed il sistema di riconoscimento della carreggiata. I materiali utilizzati per gli interni saranno più curati.