Che aggettivo accostereste alla Fiat Multipla se ve lo chiedessero? Basandosi sull’opinione popolare probabilmente non verrebbero spese belle parole ma è il momento di ricredersi. La nuova Fiat Multipla è pronta a rivoluzionare il mercato dell’auto, specialmente delle elettriche. Da diversi giorni circola online un video di un rendering di come potrebbe essere la nuova Multipla. Ovviamente nulla di ufficiale ma abbastanza per far correre la fantasia e le più variegate ipotesi.

Di seguito vi lasciamo il video caricato sul canale Youtube SRK Designs:

Presentata nel 1997 al Salone di Francoforte e poi messa in produzione nell’anno successivo la Multipla ha dall’esordio cambiato la classica struttura dei monovolume. Adottava infatti sei sedili individuali e uguali, disposti su due file. Inoltre è l’unica vettura del segmento ad offrire i 6 posti uniti ad un capiente bagagliaio (430 litri, massimo 1300 con i sedili posteriori reclinati) in una lunghezza contenuta in meno di 4 metri. E’ chiara dunque la filosofia alle spalle della progettazione: auto pratica e spaziosa dedicata alle famiglie italiane e di tutto il modo.

Nata come una rivoluzionaria potrebbe risorgere con lo stesso appellativo dopo essere stata messa fuori produzione nel 2010. Questa volta la novità, cavalcando l’onda del momento, potrebbe essere proprio la motorizzazione elettrica, magari prendendo in prestito il propulsore della sorella minore Fiat 500. Il motore elettrico da 118 CV è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 42 kWh.

Sarebbe dunque dotata anche di un caricatore da 85 kW che consente di ripristinare 50 km d’autonomia in soli cinque minuti, raggiungendo l’80% della carica in 35 utilizzando colonnine compatibili. Per fare il pieno a casa è possibile utilizzare la Easy Wallbox da 7,4 kW (sei ore per la ricarica completa).

In termini di prestazioni, la velocità massima così come nella più compatta di casa, potrebbe essere autolimitata a 150 km/h e lo scatto sullo 0-100 km/h coperto in circa 10 secondi.

Quanto riguarda l’estetica rimane comunque una cosa soggettiva e può piacere o meno. Le linee sono pressoché invariate ma ulteriormente smussate e arrotondate. All’interno dell’abitacolo della nuova Fiat Multipla sarebbe una cosa pratica ed interessante se si trovasse nuovamente la configurazione 3+3 dei sedili.

Il prezzo, basandosi sulla sorella in casa, non può che essere elevato sfiorando quota 40.000 €. Una cifra molto importante ma che potrebbe essere soggetta a ribasso grazie all’avanzamento tecnologico che potrebbe abbassarne i costi di produzione.