Lancia Delta HF Integrale. La regina dei rally che ha spopolato a cavallo tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90, con diversi titoli mondiali conquistati. Le versioni stradali come la EVO 1, la EVO 2, Martini Racing 5 e 6 e Dealer’s Collection oggi sono diventate dei pezzi pregiatissimi.

Le quotazioni raggiungono cifre davvero enormi che ormai, per gli esemplari più rari e ben conservati, sfiorano quota 100 mila euro.

Con il nuovo gruppo automobilistico Stellantis potrà tornare una Lancia Delta come quella della prima generazione? Ad oggi è difficile a dirlo, anche se sembra piuttosto probabile il lancio di un modello di segmento C tra il 2026 ed il 2027.

Per i nostalgici del settore corse Lancia, però, la notizia un po’ dura da digerire è quella che probabilmente il rilancio del marchio punterà più sul lusso che sulla sportività. Si ricalcherà infatti quello che sta facendo DS con un’offerta di prodotti da inserire in fascia premium. Il lato sportivo dovreppe essere più ad appannaggio di Alfa Romeo.

Nonostante tutto ciò sono ancora tantissimi coloro i quali vorrebbero rivedere una Lancia Delta HF Integrale. Molti atelier artigianali si sono mossi per far rinascere il modello in tirature limitatissime.

Auto, questa, che sta diventando sempre più oggetto del desiderio dei designer che si stanno cimentando in rivisitazioni moderne della HF Integrale.

Quella che mostriamo oggi è stata pubblicata dal sito tedesco Auto Bild. Si tratta ovviamente di un render di una Lancia Delta HF Integrale rivisitata in chiave moderna. Precisiamo che non si tratta di foto ufficiali. Di seguito il link alla fonte da cui abbiamo preso gli screenshot.

LANCIA DELTA, RENDER AUTO BILD

Come potrebbe essere la nuova Lancia Delta oggi? L’auto potrebbe nascere su piattaforma francese EMP2, come per le ultime arrivate Opel Astra, Peugeot 308 e DS 4. Gamma “convenzionale” con motori a benzina e potenze comprese tra 110 e 155 CV (motore 1.2 PureTech).

La top di gamma HF Integrale potrebbe essere un’ibrida plug-in dotata della stessa tecnologia della Peugeot 508 PSE. Motore termico 1.6 turbo PureTech da 200 CV abbinato a due propulsori elettrici. Il primo da 113 CV, posizionato al retrotreno, il secondo da 110 CV integrato nella trasmissione. Potenza massima combinata di 360 CV e coppia pari a 520 Nm. Cambio automatico a otto marce e trazione sulle quattro ruote. Le batterie da 11,8 kWh le consentirebbero oltre 50 km in modalità elettrica.

Grazie all’impiego di materiali come la fibra di carbonio e ad una progettazione accurata per contenere la massa, la possibile futura Lancia Delta HF Integrale potrebbe essere in grado di andare da 0 a 100 in 4,8 secondi e toccare una velocità massima di 250 km/h. Ad oggi vederla in strada è pura utopia, ma non si sa mai.