In Casa FCA c’è fermento per quanto riguarda i segmenti A e B dei marchi Fiat e Lancia. Entro la metà del prossimo anno assisteremo infatti all’arrivo della tecnologia micro ibrida sulla Lancia Ypsilon e sulla Fiat Panda, poi ci attendiamo l’ibrido (probabilmente anche qui di tipo mild) sul suv Fiat 500X ed infine sarà la volta della tanto attesa nuova Fiat 500 elettrica.

Pensando al marchio Lancia, che ultimamente gode di ottima salute (+ 29,49 % nei primi 9 mesi del 2019), pur presentando in gamma la sola Lancia Ypsilon, la prima grossa novità è attesa per la prossima primavera. Il debutto della tecnologia micro ibrida sulla Lancia Ypsilon dovrebbe avvenire in occasione del salone di Ginevra nel mese di marzo. Le vendite dovrebbero partire successivamente entro la fine del mese di maggio 2020.

Il 2019 si sta trasformando in una vera e propria seconda giovinezza per l’ormai datata, ma sempreverde, Ypsilon. Il modello nato nel 2011, sottoposto poi a restyling nel 2015, dovrebbe subire un ulteriore facelift nel 2020. Piccoli ritocchi estetici che interesseranno probabilmente i gruppi ottici, inediti cerchi in lega e nuove colorazioni. Il grosso delle novità arriverà nell’abitacolo e sotto al cofano.

Con la Ypsilon MY 2020 dovrebbe debuttare il nuovo sistema di infotainment Uconnect con schermo da 7 e forse addirittura da 8,4 pollici. Quindi cambierà parecchio il design della plancia. Dovrebbero debuttare inoltre nuove tinte anche per gli interni.

La novità più grande riguarderà l’introduzione del nuovo motore 1.0 litri aspirato Firefly da 72 CV e 102 Nm di coppia che andrà a sostituire il 1.2 Fire da 69 CV sempre con 102 Nm di coppia. I benefici dati dall’introduzione del nuovo propulsore saranno molteplici. Il 1.0 Firefly è infatti più leggero del glorioso “vecchio” 1.2 Fire.

Con 3 CV in più e qualche kg in meno la Lancia Ypsilon beneficerà in termini di prestazioni, consumi ed emissioni. La velocità massima potrebbe toccare i 168 km/h (163 km/h con il 1.2) e lo scatto da 0 a 100 potrebbe passare dagli attuali 14,8 secondi ai 14,5 secondi. Caleranno di 0,3-0,4 litri ogni 100 km di media anche i consumi e di un 10 % le emissioni di CO2 (119 g/km sull’attuale 1.2 Fire).

Questo nuovo propulsore dovrebbe essere introdotto sia in versione a benzina che nella variante micro ibrida con sistema a 12 V ed alternatore che funzionerà anche da motorino d’avviamento. Questa tecnologia sarà dotata di una piccola batteria agli ioni di litio che si ricaricherà in frenata. Sulla Lancia Ypsilon mild-hybrid caleranno di un ulteriore 10 % circa i consumi e le emissioni di CO2 che scenderanno sotto i 100 g/km.

I prezzi della nuova Lancia Ypsilon 2020 rimarranno in linea con quelli odierni del 1.2 Fire. Al massimo dovemmo avere un rincaro di 2-300 € a parità di versione. Le varianti dotate di sistema mild-hybrid costeranno circa 1.200-1.500 € in più rispetto a quelle a benzina. Per l’arrivo della nuova generazione della Lancia Ypsilon dovremo aspettare invece sino a fine 2021.