Dopo l’arrivo al CES di Las Vegas della Mercedes CLA, entro la fine dell’anno la Casa tedesca si prepara a presentare anche la versione station wagon della sua berlina sportiva. Si tratta della nuova Mercedes CLA Shooting Brake che potrebbe arrivare al prossimo Salone di Francoforte. Presentiamo in copertina un’immagine tratta dal video di Auto Bild che fornisce una dettaglio piuttosto realistico di come sarà la vettura:

La nuova Mercedes CLA Shooting Brake avrà una lunghezza di circa 470 cm con una capacità di carico attorno o di poco superiore ai 500 litri. Sarà migliorata l’accessibilità al bagagliaio, nota leggermente stonata della versione attuale. La piattaforma sarà l’innovativa MFA, già vista sulle ultime Classe A, Classe B ed ovviamente CLA.

La nuova Mercedes CLA adotterà gli stessi motori e la stessa tecnologia di infotainment della Mercedes Classe A. Si partirà con il 1.3 di origine Renault nelle versioni da 136 e da 163 CV. Poi il 2.0 da 190 e 224 CV. A gasolio vedremo sicuramente il 2.0 da 150 e da 190 CV.

Attese anche le potentissime versioni 35 AMG con 306 CV e 45 AMG con oltre 400 CV. In un secondo momento, presumibilmente tra la metà e la fine 2020 dovrebbero arrivare anche le varianti ibride ricaricabili. Dotate di 1.3 da 136 CV ed 163 CV, le due versioni a trazione integrale uniranno un secondo motore elettrico da circa 90-100 CV capace di regalare all’auto oltre 50 km in modalità elettrica.

Sulla nuova Mercedes CLA Shooting Brake avremo ovviamente di serie il sistema MBUX con comandi vocali ed intelligenza artificiale. Ci saranno inoltre tanti sistemi di ausilio alla guida come il Distronic. Questo ADAS è in grado di modificare preventivamente la velocità in prossimità di curve, incroci o rotatorie. Oltre a ciò avremo di serie la frenata d’emergenza, il riconoscimento frontale degli ostacoli (pedoni, ciclisti, animali), in sistema di assistenza attiva al cambio di corsia e l’anti sbandamento attivo.

Il prezzo della nuova Mercedes CLA Shooting Brake dovrebbe partire da circa 33.500-34.000 euro. Prime consegne indicative dalla fine del 2019.