Con la nuova Volkswagen T-Roc Cabriolet il Marchio Tedesco porta nell’affollato segmento dei Suv una caratteristiche molto particolare; la possibilità di guidare con il vento tra i capelli. A dire il vero ci hanno pensato prima quelli della Range Rover, con la versione cabrio dell’Evoque, ma con l’avvento della T-Roc Cabriolet potrebbe iniziare una nuova sfida tra Case automobilistiche in questo campo. La nuova T-Roc Cabriolet vede la sua presentazione ufficiale al Motor Show di Francoforte (IAA) dal 12 al 22 settembre. Il lancio avverrà nella primavera del 2020.

Gli ingegneri hanno studiato un tetto standard completamente automatico in grado di aprirsi in soli nove secondi. E’ possibile utilizzare questa opzione anche mentre l’auto è in movimento, a velocità fino a 30 km/h. La capote si sblocca e si blocca in maniera del tutto elettrica. Pur avendo rimosso il tetto rigido gli occupanti del veicolo sono ben tutelati dalla protezione antiribaltamento, che può essere estesa dietro i sedili posteriori. Il sistema balza verso l’alto nell’area dei poggiatesta posteriori in una frazione di secondo, in risposta al superamento di una determinata accelerazione laterale o inclinazione del veicolo. Inoltre, il T-Roc Cabriolet è progettato con un telaio del parabrezza rinforzato e altre modifiche strutturali al fine di garantire la massima sicurezza.

Per questo modello sarà possibile scegliere tra due diverse motorizzazione TSI. Il meno potente turbocompresso 1.0 L tre cilindri da 115 CV con (85 kW) che sviluppa 200 Nm di coppia. Per chi volesse qualcosa in più, in termini di prestazioni, potrà scegliere il 1.5 litri quattro cilindri da 150 CV (110 kW) e 250 Nm di coppia; anche quest’ultimo turbocompresso. Il cambio di serie per la prima versione è il manuale a 6 marce, mentre per il potente si può scegliere l’automatico DSG doppia frizione a 7 rapporti.

La Volkswagen T-Roc Cabriolet viene offerta in due allestimenti, Style e Sport. L’allestimento Style presenta quattro varianti per gli interni, mentre di serie si trova il sistema di navigazione Discover Media con i servizi online di We Connect. Nell’allestimento Sport si trovano i fendinebbia anteriori di serie, il telaio sportivo e lo sterzo progressivo che si adatta alla velocità. Con il pacchetto R-Line si avranno numerosi accorgimenti estetici che rendono la vettura più aggressiva. I cerchi di serie sono da 17″ ma possono essere montati anche cerchi da 18″ e da 19″.

La tecnologia di bordo è la solita a cui Volkswagen ci ha abituati, ovvero a standard elevati. Quanto riguarda l’assistenza alla guida, si trovano di serie il front assist con frenata urbana di emergenza e riconoscimento pedoni, la frenata anticollisione multipla e l’assistenza al mantenimento della corsia. In ambito connettività il guidatore e gli altri passeggeri possono usufruire di numerosi servizi all’avanguardia grazie anche alla presenza di una Sim deicata. Il sistema d’infotainment è integrato alla postazione di guida interamente digitale, vale a dire il Digital Cockpit. Si compone di due display da 9 e 11,7 pollici.