Niente Gran Premio di Montecarlo? Ci pensa Charles Leclerc a regalarvi l’adrenalina giusta per iniziare ad entrare nell’ottica della ripartenza delle competizioni. La Formula 1 accenderà i motori tra poco più di un mese in Austria con la prima prova 2020 il 5 luglio, seguita da un secondo GP la settimana successiva sempre sull’A1 Ring. .

Charles Leclerc, per sgranchirsi un po’ le ossa, si è dato al cinema per un giorno. Un cortometraggio girato a Montecarlo in cui il pilota ferrarista è il protagonista che impersona un ragazzo in netto ritardo per un appuntamento galante con la sua amata. Per raggiungerla dovrà sfrecciare per le strade del principato su una fiammante Ferrari SF90.

Il cortometraggio di Claude Lelouch si intitola “Le grand rendez-vous” e si ispira alla precedente esperienza del 1976 “C’était un rendez-vous”. Il video ufficiale sarà proiettato il prossimo 13 giugno. Intanto vi proponiamo queste immagini catturate di sfuggita nelle strade del ricco principato. Il video è preso dalla pagine Youtube di MonteCarloin:

La carriera e la notorietà di Leclerc hanno già subito un’impennata di like e consensi dopo il primo anno alla guida della Rossa in Formula 1. Il monegasco ha già impressionato al suo primo mondiale su Ferrari staccando in classifica il compagno di squadra Vettel. Su Leclerc ormai è stato pianificato il futuro in F1 di Ferrari, tanto che è già stato annunciato il divorzio da Vettel a fine 2020.

Nel 2021 ci sarà Sainz al fianco di Leclerc per un dream team di giovani. La fama di Charles è inoltre in netta ascesa. Il pilota, molto richiesto, è diventato ultimamente testimonial di Armani.

Nelle scene girate a Montecarlo, l’asso della Rossa si è destreggiato tra le strette vie del principato su una potentissima Ferrari SF90, vettura ibrida da ben 1.000 CV. Le strade ovviamente erano chiuse al traffico. Durante le riprese il ferrarista ha toccato i 240 km/h. Dopo una veloce prova di guida reale, Leclerc è tornato agli e-Sports. L’ultma fase di preparazione, in attesa dell’inizio vero e proprio della stagione, verrà completata al simulatore, tra gare e test. Non vediamo l’ora che il COVID-19 venga messo alle spalle per tornare a vedere i motori rombare nella vita reale.