Olivier François ha affermato che nei prossimi anni il brand 500, interno a Fiat, occuperà una fetta di mercato fondamentale per il marchio torinese. Al di fuori di esso rimarranno probabilmente soltanto la Fiat Panda, la Tipo ed i veicoli commerciali. Le parole di François mettono, però, definitivamente fine al capitolo 124, auto che già entro un anno o poco più uscirà di produzione. Queste le parole dell’attuale CEO di Fiat:

“Per il nostro futuro piano di prodotti, abbiamo bisogno del giusto equilibrio tra le due dimensioni: la famiglia Fiat 500 e il trasporto familiare. Non ci saranno grandi macchine, nessuna auto sportiva”, ha affermato François. “Saremo presenti nel segmento C ma non di più. La gamma Fiat andrà dai 3,5 m delle A a 4,5 m delle C. Abbiamo bisogno di più veicoli elettrici. E abbiamo bisogno di una gamma 500, più adatta a prezzi più alti.”

Con queste parole capiamo anche che non ci sarà nessun nuovo maxi suv Fiat, erede della Freemont. Cercheremo di analizzare ora come sarà articolata la gamma che porterà il nome 500 nelle diverse varianti. La prima importante novità è attesa a breve, Non a Francoforte poichè Fiat non sarà presente al salone tedesco, ma appena dopo, presumibilmente entro la fine del mese di settembre 2019. Parliamo della Fiat 500X ibrida plug-in.

Come già detto in precedenza, l’auto non avrà una versione made in Abarth, ma sarà solo Fiat. Il suv arriverà nelle due versioni da 190 e da 240 CV. La seconda e più potente sarà commercializzata in una versione denominata Sport. Le due varianti avranno un’autonomia in modalità elettrica di circa 50 km grazie ad un motore elettrico da 60 CV. La base termica sarà affidata al 1.3 Firefly.

Le prestazioni si attesteranno attorno ai 215 km/h di punta massima e 0-100 in circa 8 secondi per la versione meno potente ed oltre 225 km/h e meno di 7 secondi per lo 0-100 per la 240 CV. I prezzi partiranno da circa 33-34 mila euro per la versione da 190 CV e 37-38 mila euro per quella da 240 CV. La trazione sarà integrale, abbinabile a cambio automatico a 9 rapporti. Vendite entro la fine dell’anno.

Tra fine 2019 ed inizio 2020 sarà lanciata la tecnologia micro ibrida sull’attuale Fiat 500. Il motore 1.2 da 69 CV sarà sostituito dal nuovo 1.0 Firefly da circa 72 CV, in versione anche mild-hybrid con consumi ed emissioni ridotte fino al 15 %. L’attuale Fiat 500 potrebbe rimanere in produzione fino al 2025.

Il 2020 sarà poi l’anno del debutto della nuova Fiat 500 elettrica. L’auto avrà lo stile del modello attuale (che andrà ad affiancare), ma sarà lanciata con dimensioni leggermente maggiori. La lunghezza totale potrebbe essere compresa tra i 370 ed i 375 cm (contro i 357 odierni). Come già detto la nuova Fiat 500 elettrica affiancherà il modello attuale e non ne prenderà il posto. Le immagini utilizzate nell’articolo si riferiscono al render di una possibile rivisitazione della 600. Le abbiamo utilizzate per farvi un’idea su come potrebbe essere la nuova 500e, ma non si tratta di foto ufficiali. Sono screenshot presi dal video di Car World che inseriamo di seguito per correttezza:

La nuova Fiat 500e sarà offerta solo in varianti elettriche con autonomia da circa 200 ad oltre 450 km. Il prezzo della versione base dovrebbe attestarsi attorno ai 27-28 mila euro per salire sino a circa 40 mila euro per la top di gamma accessoriata di tutto punto. L’auto sarà costruita a Mirafiori. Segnaliamo che, dalle ultime informazioni che abbiamo, la nuova 500 elettrica sarà offerta solo a 5 porte.

La carrozzeria più grande permetterà infatti l’inserimento di due piccole aperture dietro per rendere più facilmente accessibile il divano posteriore. Migliorerà anche la capacità del bagagliaio, che dovrebbe salire a circa 240-250 litri. Prestazioni brillanti grazie al motore che dovrebbe avere almeno 120-130 CV.

Nel 2021 sarà la volta della Fiat 500 Giardiniera. L’auto sarà un’elettrica di segmento C, lunga quindi attorno ai 430 cm. Ci aspettiamo una carrozzeria simile all’attuale Mini Clubman, ovvero con una certa somiglianza ad una piccola station wagon. L’auto sarò probabilmente il primo modello per famiglie interamente elettrico di Fiat.

Anche in questo caso l’autonomia sarà di tipo modulare, ovvero con la possibilità di comprare o noleggiare moduli di batterie aggiuntivi. La base dovrebbe poter circolare per circa 300 km, la top di gamma potrebbe superare un’autonomia di 500 km. Il prezzo d’attacco potrebbe collocarsi intorno ai 35.000 €.

La Fiat 500L non sarà sostituita almeno nell’immediato. L’auto sarà, però, profondamente aggiornata nel 2020 ottenendo anche’essa la tecnologia micro ibrida. Al debutto dovrebbero arrivare i nuovi motori Firefly, compresa un’inedita versione da circa 100 CV. Non sappiamo se nel tempo il modello, costruito a Kragujevac in Serbia, sarà pian piano affiancato da un inedito suv.

Infine nel 2022 uscirà la seconda edizione del b-suv Fiat 500X. L’auto avrà dimensioni simili al modello odierno, ma dovrebbe debuttare anche con una variante interamente a batteria e con trazione integrale. L’autonomia massima potrebbe anche in questo caso superare i 500 km.