Imparare dagli errori passati per rilanciarsi nel futuro. Jean-Philippe Imparato, neo capo di Alfa Romeo ha visitato proprio pochi giorni fa il museo storico del marchio ad Arese. Una giornata intensa per entrare in quello che è il DNA del brand. La volontà ora, grazie a Stellantis, è quella di riportare davvero in alto Alfa Romeo. Troppe sono state negli ultimi anni le promesse non mantenute.

Ora servirà una vera strategia fatta di modelli. Non bastano la storia, le campagne pubblicitarie, le innumerevoli versioni speciali. Se Alfa Romeo dovrà ripartire lo dovrà fare a suon di nuovi modelli. Dopo i restyling di Stelvio e Giulia previsti nel 2021, arriveranno con sicurezza due suv tra fine 2021 e fine 2022.

Si tratta della Tonale e della Brennero. Successivamente dal 2023 continuano a sentirsi rumors relativi al ritorno dell’Alfa Romeo Giulietta.

Il nuovo modello, se arriverà, sarà sicuramente elettrificato. La nuova Alfa Romeo Giulietta potrebbe nascere dalla piattaforma francese EMP2, appositamente ammodernata e rinnovata. La novità è che la nuova Giulietta, per andare a conquistare nuove fette di mercato, potrebbe essere proposta anche in variante Sportwagon. L’auto potrebbe rinascere con la stessa tecnologia della nuova Peugeot 308 e della futura Opel Astra.

Una wagon per famiglie manca in Casa Alfa Romeo dai primi mesi del 2013, quando è definitivamente uscita dal listino la 159. Un’assenza che alla fine potrebbe essere di oltre 10 anni e che ha penallizzato di certo le vendite del brand. La nuova Alfa Romeo Giulietta Sportwagon, se effettivamente proposta potrebbe essere lunga attorno ai 460 cm, circa 25 in più della compatta a 5 porte e due volumi. Il bagagliaio da 520-550 litri, unito ad un design piuttosto aggressivo, quasi da shooting brake, potrebbero davvero essere le mosse vincenti.

QUALI MOTORIZZAZIONI POTREBBERO ARRIVARE?

La nuova Alfa Romeo Giulietta potrebbe arrivare con motori a benzina 1.2 PureTech da 101, 131 e 155 CV. Salendo di potenza dovrebbero esserci più varianti ibride plug-in basate sul 1.6 PureTech. Una inedita da circa 180 CV con unità termica da 120 CV, la seconda da 225 CV complessivi.

Top di gamma potrebbe esserci una variante (Veloce o QV) sempre ibrida ricaricabile con circa 360 CV e trazione integrale, data dall’unione di motore termico e di due unità elettriche. Improbabile la presenza di unità a gasolio. Se la nuova Alfa Romeo Giulietta effettivamente tornerà nel 2023, potrebbe essere proposta da una cifra d’attacco di 24.000 €. Circa 1.500 € in più potrebbero servire per la Sportwagon